• In evidenza
  • Anziana scomparsa a Torella, ricerche ancora senza esito

    A seguito della comunicazione del Comando Stazione dei Carabinieri di Torella del Sannio in merito alla denuncia di scomparsa, avvenuta il 31 agosto 2020, della signora Maria Domenica CONTE, nata a Torella del Sannio il 12-2-1938, ivi residente, vedova, è stato immediatamente attivato il piano provinciale di coordinamento per la ricerca delle persone scomparse dalla Prefettura pentra.

    Della donna non si hanno più notizie certe dalle ore 23.30 del 30 agosto, quando la stessa è stata vista da una delle figlie. Un conoscente ha riferito alla famiglia un ulteriore avvistamento alle ore 12 circa del successivo 31 agosto, nei pressi dell’abitazione.

    Sono stati attuati, sin dalle prime ore dalla notizia della scomparsa, mirati interventi con uomini e mezzi delle Forze di polizia, del Comando dei Vigili del Fuoco, del CNSAS (Soccorso Alpino), delle guardie ecologiche e dei volontari della protezione civile regionale, con l’ausilio di unità cinofile, elicotteri e droni per l’esplorazione dell’ambiente collinare/montano, in molti tratti impervio e/o disabitato, interessato dalle ricerche.

    La vicenda è stata anche oggetto di approfondito esame nell’ambito della riunione di coordinamento delle Forze di polizia, allargata al Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, tenutasi presso questa Prefettura nella mattinata odierna.

    Per un supporto nelle ricerche, si pubblica, per la più ampia diffusione, la foto della persona in questione che, al momento della scomparsa, indossava, verosimilmente, dei pantaloni ed una maglia di colore nero.

    Si riporta anche la descrizione sommaria della Signora, non caratterizzata da alcun segno fisico particolare e, date le circostanze, presumibilmente fragile dal punto di vista psicologico e in condizione di spavento:
    altezza: metri 1,60; peso: 50 kg.; corporatura esile; carnagione chiara; capelli ed occhi castani.

    Chiunque individui la suddetta persona è invitato a contattare con ogni urgenza il numero di emergenza 112.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi