• News
  • Covid-19: tamponi “drive-in” presi d’assalto dai vacanzieri di ritorno

    Sono circa 100 i tamponi “drive-in” eseguiti nella mattinata dalla postazione mobile del 118 allestita all’ingresso dell’ospedale di Ortona. L’iniziativa, com’è noto, è finalizzata ad accertare e isolare tempestivamente eventuali casi di positività al Coronavirus ed è rivolta alle persone che rientrano dai luoghi di vacanza, in special modo dai Paesi a più elevato rischio di contagio.

    La maggior parte dei vacanzieri che si sono presentati questa mattina a Ortona rientrava dalla Croazia con un proprio mezzo, solo qualcuno da Spagna e Grecia. In tanti si sono messi in fila all’esterno del “Bernabeo” fin dalle prime ore per sottoporsi al test, ragione per la quale all’inizio si è creata un po’ di attesa, ma col passare delle ore il flusso si è normalizzato, senza più code. A tutti è stato specificato che la misura dell’isolamento domiciliare va osservata fino alla notifica del risultato del tampone, che sarà comunicato tramite sms e posta elettronica entro 36 – 48 ore.

    La postazione di Ortona resta per l’intera settimana a servizio di tutti cittadini residenti o domiciliati nei Comuni della provincia di Chieti.

    È importante che l’adesione dei cittadini sia ampia, poiché in questa nuova fase dell’epidemia è fondamentale identificare prima possibile i positivi e tracciarne i contatti.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi