• In evidenza
  • Fresilia, Scarano avvisa la Regione: «Quei fondi non devono essere distolti»

    «La Provincia di Isernia ha preso una posizione netta e decisa e con nota del 30 settembre scorso ha invitato il direttore dell’ufficio regionale competente a non distogliere i fondi stanziati per la Fresilia, anche in considerazione del fatto che l’ente pentro, anche in base al cronoprogramma fissato, è in grado di realizzare tutto il necessario entro la fine di giugno del 2023».

    L’agnonese Vincenzo Scarano, consigliere provinciale con delega alla Viabilità, entra nel dibattito pubblico del momento in merito all’ipotizzato “spacchettamento” dei fondi per il completamento del terzo lotto della Fresilia. Una posizione chiara, dunque, quella della Provincia di Isernia, espressa sia nell’ormai famoso documento siglato dal presidente Ricci e dal tecnico competente, l’architetto Paolo Di Guglielmo, sia ora per mezzo delle dichiarazioni del consigliere delegato Vincenzo Scarano.

    «Abbiamo invitato la Regione Molise ad adoperarsi affinché si possa realizzare questa strada così importante. – riprende Scarano – La Regione può dunque sbrigare tutti gli adempimenti entro marzo prossimo, rimuovendo tutti gli eventuali ostacoli. Quindi la Provincia, dal canto suo, ha fatto capire sia da un punto di vista politico che quei fondi non devono essere distolti da quell’opera, e anche da un punto di vista tecnico che l’ente è in grado di realizzare tutto ciò che è necessario, nei tempi stabiliti, affinché si possa portare avanti il progetto».

    Una netta presa di posizione, dunque, quella di Scarano, in nome e per conto della Provincia di Isernia, che in qualche modo inchioda la Regione Molise alle sue responsabilità.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi