• In evidenza
  • Furti in abitazione, l’Arma presidia le zone più isolate dell’Alto Molise

    I Carabinieri della Compagnia di Agnone, al comando del capitano Christian Proietti, hanno intensificato i controlli su tutto il territorio, anche in relazione ad alcuni furti operati nei giorni scorsi a Poggio Sannita. In quell’occasione, proprio il giorno della chiusura della campagna elettorale per le amministrative, i ladri fecero effrazione in almeno cinque abitazioni, tra le quali quella di una candidata del posto. Il bottino fu consistente, oro, preziosi e contanti per centinaia di migliaia di euro. Un tentativo di furto anche ad Agnone, sventato grazie ad un vicino di casa che, notando qualcosa di sospetto, diede l’allarme.

    Immediata la reazione dell’Arma, con il rafforzamento dei controlli su tutto il territorio, anche nelle zone più periferiche. Coinvolte nelle attività dalle pattuglie delle stazioni agli uomini in abiti civili per gli appostamenti. «Un’azione corale finalizzata al contrasto dei reati contro il patrimonio senza trascurare il controllo del territorio, la circolazione stradale e l’esecuzione di interventi mirati e l’adeguata vigilanza circa il rispetto delle misure emanate per mitigare il fenomeno epidemico» commentano dal comando agnonese. Nel corso dei servizi gli uomini in uniforme hanno battuto tutto il territorio, con particolare attenzione verso le aree più isolate che maggiormente potrebbero attirare l’attenzione di malintenzionati. «Continueranno in tal senso i controlli svolti dai Carabinieri della Compagnia di Agnone, affinchè venga percepita dal cittadino un diffuso senso di sicurezza e tutela» chiudono i vertici dell’Arma. 

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi