• News
  • Gara di tiro a duecento metri: Conti vince la “Libera”, Di Biase la “Cacciatori”

    Una gara classica, ma sempre avvincente, grazie anche ad un po’ di vento che ha reso ancor più difficile andare a mouche sulle linee di tiro in quota dell’Auro d’Alba.

    Due categorie, Libera e Caccia, con diversi tiratori dall’Abruzzo e dal Molise che si sono sfidati con carabine e ottiche di puntamento sulla distanza dei duecento metri.

    All’esito delle due sessioni di tiro questi i piazzamenti sui tre gradini del podio.

    Da sinistra Lorenzo Di Biase, Francesco Chiavaro e Giampaolo Di Biase

    Categoria “Caccia”: Giampaolo Di Biase di Schiavi, medaglia d’oro con punti 45, seguito da Lorenzo Di Biase, sempre di Schiavi, e da Francesco Chiavaro di Fraine.

    Da sinistra Paolo Candeloro e Giulio Toccariello

    Categoria “Libera”: Gianni Conti di Palmoli primo classificato con 49 e una mouche; al secondo gradino del podio Paolo Candeloro di Vasto con 48 e due mouche e terzo Giulio Toccariello di Trivento con 48.

    Si è trattato della quarta gara di tiro dell’«Agosto di Fuoco», un mese di appuntamenti sportivi che culminerà con la inedita gara sui cinquecento metri di domenica prissima, il 30 agosto. Al termine di quella giornata di sport sarà estratto a sorte, tra i partecipanti di tutte le gare del mese di agosto, e assegnato un fucile a pompa Hatsan offerto dal socio del campo di tiro Vittorio Di Risio di Pietracupa in collaborazione con l’armeria “Il Cinghiale” di Pescara.

    Antonio Rosica

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi