• News
  • I cani dell’Arma fiutano sei kg di marijuana, quattro arresti nel Sangro-Lancianese

    Il personale del Nucleo Operativo della compagnia Carabinieri di Atessa, diretto dal tenente Federico Ciancio, a seguito d’informazioni acquisite, ha effettuato due perquisizioni locali d’iniziativa in altrettante abitazioni di Lanciano dove vi era il fondato motivo fossero detenuti grossi quantitativi di sostanza stupefacente e in particolare di marijuana.
    Gli obiettivi sono stati individuati dopo una lunga attività informativa, iniziata dopo che negli ultimi mesi era stato rilevato nei comuni di Atessa, Archi e Perano, un innalzamento del consumo di droghe leggere, certificato con diversi sequestri amministrativi di stupefacente per uso personale effettuato nei confronti di alcuni giovani.


    Le perquisizioni che hanno visto l’impiego di circa dieci militari e di un’unità cinofila del Nucleo Cinofili carabinieri di Chieti, hanno permesso di rinvenire oltre sei kg di marijuana, già pronta per essere immessa non solo sul mercato locale lancianese ma anche sui comuni limitrofi tra cui Atessa, Archi e Perano, dove avrebbe fruttato circa 10mila euro. Rinvenuto anche materiale per il confezionamento e la pesatura dello stupefacente, tutto sottoposto a sequestro penale. L’intervento dei militari ha colto di sorpresa gli arrestati tant’è che nella prima perquisizione effettuata, alcuni di loro erano intenti nel confezionamento di parte dello stupefacente trovato su un di un tavolo con vicino il materiale per il confezionamento e la pesatura.
    L’operazione ha permesso di trarre in arresto quattro persone, tra cui una donna, di cui tre incensurate, tutte residenti a Lanciano.
    Tutte le persone sono state poste alla misura degli arresti domiciliari su disposizione del P.M di turno dottoressa Serena Rossi.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi