• News
  • Irruzione in casa: sette chili di marijuana, arrestato un abruzzese

    Sette chili di marijuana e qualche grammo di hashish, in manette un quarantenne abruzzese. Gli agenti della sezione anticrimine del commissariato di Lanciano, diretti dalla vice questore Lucia D’Agostino, hanno proceduto all’arresto di A.C. di anni 40 di Fossacesia, in quanto trovato in possesso di oltre sette chilogrammi di marijuana e di circa tre grammi di hashish. Gli agenti, appena entrati in casa per iniziare la perquisizione del noto pregiudicato, hanno avvertito distintamente l’odore degli oppiacei.

    Al momento dell’irruzione hanno trovato un vero e proprio laboratorio per la droga, adatto a tutte le fasi, dalla lavorazione al confezionamento in dosi. Grinder, bilance di precisione, cellophane per la suddivisione in dosi e nelle camere dell’abitazione dei veri e propri essiccatoi con l’impiego di lampade, ventilatori industriali e temporizzatori per il controllo del microclima interno. L’uomo, al termine delle operazioni, è stato posto agli arresti domiciliari.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi