• In evidenza
  • “Radio 26 Voci”, primi in Abruzzo: una piccola scuola di montagna approda alle fasi nazionali del Premio Scuola Digitale

    Una radio, sia pure digitale, un vecchia idea, quella della radio appunto, roba di altri secoli, ancora innovativa e vincente. E proprio “Radio 26 Voci“, la web radio ideata dagli alunni delle classi quinte della scuola primaria di Castiglione Messer Marino ha vinto, in diretta social questa mattina, la finale regionale d’Abruzzo del Premio Scuola Digitale, acquisendo così il diritto ad accedere alla ancor più prestigiosa fase nazionale.

    «Una piccola scuola che si fa onore in tutto l’Abruzzo, a dimostrazione che non siamo così disagiati e sprovveduti anche se viviamo in aree abbandonate dell’entroterra. Piccoli paesi, piccole comunità dove ci ostiniamo a vivere, tra mille difficoltà, che possono fare bene come e anche meglio di altre realtà considerate più fortunate o blasonate». Commenta a caldo così, con la voce rotta dall’emozione, la maestra Patrizia Campati, insegnante referente del progetto che ha portato una piccola scuola di montagna a vincere prima la fase provinciale e ora quella regionale del prestigioso “Premio Scuola Digitale“. In periodo di emergenza sanitaria su scala globale, quando la scuola e l’insegnamento si sono dovuti reinventare in modalità a distanza, tra connessioni ballerine e digital divide tipico delle zone montane, l’idea degli alunni di Castiglione ha di fatto precorso i tempi, perché la loro attività a distanza, on line, sul web, l’avevano già creata da mesi. La loro piccola, ma grande web radio. Lungimiranza, un pizzico di fortuna che non guasta mai, e il saper reinventare e adattare agli anni 2020 una tecnologia dei secoli scorsi. Questi gli ingredienti che hanno portato i piccoli redattori della web radio a vincere la fase provinciale e a stravincere, oggi, quella regionale del Premio Scuola Digitale.

    Una vittoria che commuove tutti, dai genitori, alla preside Anna Paolella, al corpo docente; la rivincita orgogliosa degli alunni di una piccola scuola di montagna che si sono confrontati alla pari, vincendo per ben due volte in altrettante fasi distinte, con i colleghi di altre realtà scolastiche forse più dotate e fortunate dal punto di vista tecnologico.

    Tutte le scuole d’Abruzzo, di ogni ordine e grado, oggi però devono rendere onore alla piccola scuola di montagna di Castiglione Messer Marino. Chapeau!

    Francesco Bottone

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi