• In evidenza
  • Se ne va Raffaele Salzano, decano dei commercianti agnonesi

    E’ morto all’ospedale ‘Cardarelli’ di Campobasso, Raffaele Salzano decano dei commercianti agnonesi. Classe 1930, appartenente ad una numerosa famiglia di undici figli, Raffaele si occupava della vendita di frutta e verdure nel negozio di piazza Giovanni Paolo II dove per un’intera esistenza non ha mai fatto mancare il sorriso, una battuta o una parola di incoraggiamento ai tantissimi clienti.

    Conosciutissimo e ben voluto anche nei centri limitrofi, Raffaele Salzano è stato uno di quei lavoratori infaticabili che apriva prestissimo e chiudeva per ultimo la bottega. Fino a pochissimi anni non conosceva la parola ferie, quando, uno dei fratelli, Frank, rientrato dall’Australia, lo ha “costretto” a trascorrere qualche giorno di vacanza a Venezia insieme alla moglie. Con il sole, la neve, il vento o la pioggia, di inverno o d’estate, era sempre un piacere salutarlo sul centralissimo corso di Agnone a due passi dal monumento ‘Libero Serafini’.

     “A quanto le mele?” la classica battuta con la quale ci si rivolgeva a lui, che a sua volta, replicava: “Vieni qua perché queste non le trovi da nessuna parte”. Difficile dargli torto. Tantissimi ancora gli aneddoti che si potrebbero raccontare. Agnone perde un’altra pagina di storia cittadina…Ciao Raffaele, che la terra ti sia lieve. Ai famigliari giungano le condoglianze della redazione de l’Eco.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi