• News
  • Travolge motorino e fugge, un denunciato in Alto Sangro

    L’uomo, alla guida del SUV, dopo aver urtato un ciclomotore guidato da un giovane di Lanciano, non si era fermato per prestargli soccorso.
    Immediate come sempre le indagini attivate da parte dei Carabinieri della Compagnia di Lanciano, diretta dal Capitano Vincenzo ORLANDO, che hanno presto portato all’individuazione del veicolo che sabato sera, intorno alle 22, ha investito un ciclomotore guidato da un giovane lungo Via de Crecchio, nel pieno centro di Lanciano. Erano le 22 circa allorquando, all’incrocio con Via Fabio Filzi, il SUV scuro tagliava la strada al ciclomotore che non riusciva ad evitare l’urto; il 18enne alla guida riportava fortunatamente lesioni lievi giudicate guaribili in 10 gg., ma tanto è stato lo spavento poiché l’episodio poteva sfociare in una vera tragedia. L’uomo alla guida del mezzo, però, invece di fermarsi a prestare soccorso, effettuava una ulteriore manovra pericolosa e, percorrendo un tratto in contromano, si dileguava facendo perdere le proprie tracce. Grazie ai tempestivi ed accurati accertamenti, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, sin da subito intervenuti sul posto del sinistro, sono riusciti però a risalire dapprima al mezzo coinvolto, un SUV nero, e di conseguenza anche al conducente dello stesso. Visionando alcune telecamere di esercizi pubblici e di privati, situate lungo la via interessata dall’incidente, i Carabinieri hanno rilevato la targa del mezzo e rintracciato quindi il conducente che, nell’immediatezza delle contestazioni, ha ammesso l’accaduto tentando di fornire una giustificazione alla sua fuga con un improvviso malessere fisico e lo spavento. L’uomo, tale D.E. 51enne, residente in un centro dell’alto Sangro, è stato pertanto denunciato alla Procura della Repubblica di Lanciano per omissione di soccorso, reato punito con la reclusione da tre mesi ad un anno.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi