• News
  • Busta in grado di “schermare” i dispositivi antitaccheggio, denunciato un georgiano

    Nell’ambito delle attività di contrasto ai reati in genere, con particolare riguardo ai reati di natura predatoria, la Polizia di Stato di Campobasso ha denunciato per tentato furto uno straniero.

    A seguito, infatti, di segnalazione pervenuta al numero di emergenza 113 da parte del direttore di un noto punto vendita del Capoluogo, circa la presenza all’interno dello stesso di due uomini che si aggiravano con atteggiamento sospetto tra gli scaffali del negozio, gli Agenti della Squadra Volante della Questura sono immediatamente intervenuti sul posto, dove hanno individuato i due uomini oggetto della segnalazione, notando sin da subito che uno di essi portava con sé una grossa busta di color argento.

    I due uomini sono stati pertanto accompagnati in Questura per gli accertamenti di rito e dall’identificazione è emerso che gli stessi, rispettivamente di anni 31 e 25, entrambi cittadini georgiani dimoranti in Campania, con diversi precedenti penali a carico per reati di furto, erano in posizione di irregolarità sul territorio nazionale, in quanto privi di permesso di soggiorno. La borsa in possesso di uno dei soggetti è stata, inoltre, sottoposta ad analisi dal personale del locale Gabinetto di Polizia Scientifica, che ha riscontrato che la stessa era stata abilmente modificata al fine di “schermare” gli oggetti rubati posti al suo interno ed eludere  in tal  modo l’allarme al passaggio presso le barriere antitaccheggio del negozio.

    L’uomo in possesso della borsa, sottoposta a sequestro, è stato pertanto denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso per il reato di tentato furto. Nei confronti di entrambi, inoltre,  sono stati  emessi i decreti di espulsione dal territorio nazionale.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi