• News
  • Caccia in Abruzzo: approvato il calendario venatorio «per la prima volta entro il mese di giugno»

    Si è riunita ieri, a L’Aquila, la giunta regionale presieduta da Marco Marsilio. L’Esecutivo ha approvato una serie di provvedimenti. Su proposta dello stesso presidente Marsilio, licenziato il disegno di legge regionale che propone modifiche alla Legge regionale n. 7 /2010 su “Disposizioni regionali in materia di espropriazione per pubblica utilità”. In sostanza disciplina la materia espropriativa regionale, avendo come finalità quelle del riordino del sistema e della semplificazione dei relativi procedimenti.

    Su proposta dell’assessore Emanuele Imprudente, approvato il calendario venatorio regionale per la stagione 2021-2022. L’atto, in particolare, regolamenta le specie cacciabili e i periodi di caccia, le giornate di caccia, il carniere giornaliero e stagionale, l’ora legale d’inizio e termine della giornata di caccia, i periodi e le modalità per l’addestramento dei cani.

    L’assessore regionale Imprudente (Lega)

    «Finalmente, indipendentemente dal contenuto che si può condividere o meno, prendiamo atto che per la prima volta è stato approvato un calendario venatorio in regione Abruzzo nel mese di giugno» commentano da Federcaccia Pescara.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi