• News
  • Campionato regionale cani da seguita Libera Caccia, solito successo

    Si è svolto lo scorso fine settimana, ad Atessa e in altre zone della Val di Sangro, il campionato regionale per cani da seguita della Libera Caccia Abruzzo.
    «Due giornate di cinofilia e amicizia, molto partecipate, che hanno visto concorrenti arrivare anche delle regioni limitrofe e perfino dalla Puglia e dalla Campania. – spiegano gli organizzatori – Questa partecipazione ci ripaga degli sforzi fatti, e ci inorgoglisce perché testimonia l’apprezzamento del lavoro svolto con passione da diversi anni a questa parte, che ha portato a farci conoscere come ottimo team organizzativo e di indubbia serietà».

    «Abbiamo voluto recuperare questa manifestazione, anche se con tutte le prescrizioni anti covid del caso, per rinnovare quei legami di amicizia e di fratellanza che la cinofilia genera. – continuano – Come sempre è stata un’occasione di confronto, di crescita collettiva e di scambi di opinioni ed esperienze. Anche il clima è stato collaborativo, e la perturbazione che ci ha investito venerdì ha fatto sentire i suoi effetti di frescura anche nelle giornate del fine settimana, rendendo così il terreno e il clima maggiormente congeniale al lavoro dei nostri ausiliari».

    Di seguito le classifiche delle due giornate di prove.

    Sabato 18 luglio – categoria singoli –

    1ª batteria – Atessa “Carapelle”
    Giudice Claudio Radica

    1° turno
    Irlando Cocco con “orso”, segugio maremmano – punti 148,00

    2° turno
    Angelo Stroia con “peppe”, segugio maremmano – N.Q.

    3° turno
    Irlando Cocco con “guerrina”, segugio maremmano – punti 162,00 ecc. (primo di batteria)

    4° turno
    Angelo Stroia con “morena”, segugio maremmano – punti 159,00

    2ª batteria – Atessa “San Marco”
    Giudice Luca Cucone Aufiero

    1° turno
    Alfonso Tatangelo con “maya”, segugio maremmano – N.Q.

    2° turno
    Gianluca Palmieri con “red”, segugio maremmano – punti 158,00 (primo di batteria)

    3° turno
    Dino Rossi con “dick”, alpendische dachsbracke – N.Q.

    4° turno
    Simone Buono con “thor”, segugio maremmano – N.Q.

    3ª batteria – Orsogna
    Giudice Vincenzo Carracillo

    1° turno
    Fabio Cantagallo con “orso”, segugio maremmano – punti 153,00 (primo di batteria)

    2° turno
    Marcello Marini con “aria”, segugio maremmano – N.Q.

    3° turno
    Antonello Venditti con “spino”, briquet griffon vendeen – punti 141,00

    4ª batteria – Perano ~ Archi
    Giudice Bruno Fattore

    1° turno
    Delio Cone con “aru”, segugio maremmano – N.Q.

    2° turno
    Antonello Iannotta con “tramonto”, segugio maremmano – N.Q.

    3° turno
    Oscar Cappello con “bianco”, segugio maremmano – N.Q.


    Domenica 19 luglio – categoria coppie –

    1ª batteria – Atessa “Carapelle”
    Giudice Bruno Fattore

    1° turno
    Alfonso Tatangelo, con “Maya” e “jury”, segugi maremmani – N.Q.

    2° turno
    Marcello Marini con “mammà” e “Rambo”, segugi maremmani – punti 141,00 (primo di batteria)

    3° turno
    Fabio Cantagallo con “orso” e “red”, segugi maremmani – N.Q.

    4° turno
    Diego Di Zio con “tom” e “asia”, ariegeois – N.Q.

    2ª batteria – Atessa “San Marco” ~ Perano
    Giudice Vincenzo Carracillo

    1° turno
    Piero Nardolillo con “sally” e “wladimir” – N.Q.

    2° turno
    Fabrizio Vissani con “bianca” e “mugna”, ariegeois – N.Q.

    3° turno
    Dino Rossi con “dick” e “zara”, alpendische dachsbracke – N.Q.

    4° turno
    Marino Giuliano con “pippo” e “Samanta”, ariegeois – punti 154,00 (primo di batteria)

    5° turno
    Pasquale Zanni con “perla” e “lizy”, segugi maremmani – N.Q.

    3ª batteria – Orsogna
    Giudice Luca Aufiero

    1° turno
    Massimo Spedicato con “alfa” e “belen”, segugi maremmani – punti 164,00 ecc. (primo di batteria)

    2° turno
    Gabriele Di Pietrantonio con “iola” e “ringo”, ariegeois – N.Q.

    3° turno
    Emilio Iannotta con “tramonto” e “xxxxxx”, segugi maremmani – N.Q.

    4° turno
    Eugenio Cappelli, con “olbia” e “ademaro”, segugi maremmani – N.Q.

    4ª batteria – Montazzoli
    Giudice Claudio Radica

    1° turno
    Delio Cone con “aru” e “orso”, segugi maremmani – N.Q.

    2° turno
    Irlando Cocco con “futura” e “guerrina”, segugi maremmani – N.Q.

    3° turno
    Raffaele Rea con “zara” e “avana”, segugi maremmani – punti 160,5 ecc.

    4° turno
    Gianluca Palmieri con “red” e “toby”, segugi maremmani – punti 177,00 ecc. (primo di batteria)

    Per la categoria “singoli” i primi 3 classificati sono :

    1° classificato, e finalista in rappresentanza della Regione Abruzzo alla finale nazionale, Irlando Cocco con “guerrina”, segugio maremmano – punti 162,00 ecc.

    2° classificato, Angelo Stroia con “morena”, segugio maremmano – punti 159,00

    3° classificato, Gianluca Palmieri con “red”, segugio maremmano – punti 158,00

    Per la categoria “coppie” i primi tre classificati sono :

    1° classificato, e finalista in rappresentanza della Regione Abruzzo alla finale nazionale, Gianluca Palmieri con “red” e “toby”, segugi maremmani – punti 177,00 ecc.

    2° classificato, Massimo Spedicato con “alfa” e “belen”, segugi maremmani – punti 164,00 ecc.

    3° classificato, Raffaele Rea con “Zara” e “avana”, segugi maremmani – punti 160,5 ecc.

    «Vanno a tutti i concorrenti le mie congratulazioni per la passione, la correttezza e la sportività che hanno dimostrato durante le prove. – aggiunge il presidente regionale della Libera Caccia, Antonio Campitelli –
    I miei complimenti ai vincitori, ed in particolare ai concorrenti che rappresenteranno la nostra regione alle finali nazionali.
    Un grosso in bocca al lupo. Ringrazio di cuore tutti giudici, che hanno per l’ennesima volta dimostrato la loro competenza e imparzialità, e che ci supportano nelle nostre iniziative dimostrando ciò che dev’essere a mio avviso in fulcro di queste manifestazioni… l’amore per i segugi e per la cinofilia. Un particolare ringraziamento va al delegato regionale alla cinofilia segugistica della Libera Caccia, Pietro Iacovone, che ha organizzato magistralmente tutta la manifestazione, dimostrando capacità e competenza, continuando a dare seguito alla scia di risultati organizzativi positivi che ci ha contraddistinto in questi anni.
    Un ancor più sentito ringraziamento a tutti gli accompagnatori e gli aiutanti che collaborano ogni volta nella gestione dei turni di prova, sapendo che sono tutti loro il punto di forza di queste gare».

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi