• In evidenza
  • Derby, l’Agnonese regge un tempo poi viene travolta dal Campobasso

    CAMPOBASSO. IL Campobasso si aggiudica il derby e sul risultato finale nulla quaestio. I lupi travolgono i granata nella ripresa dando seguito al gol del vantaggio di Bontà messo a segno sul finale di primo tempo, con i granata che, a tirar le somme, pagano oltremisura le assenze di Frabotta, Diakite, Amaya e Diarra. Altomolisani che reggono bene nei primi quarantacinque minuti, ma poi crollano sotto i colpi di Alessandro, Cogliati e Vanzan, favoriti da svarioni della difesa. La chiave di lettura del match al 57’ , quando prima D’Ercole, poi Minicucci sfiorano il pareggio, ma su capovolgimento di fronte i lupi sono letali e portano a casa il diciottesimo risultato utile consecutivo che di fatto potrebbe spingerli verso la vittoria finale del campionato. Molto dipenderà anche da quello che accadrà Civitelle, dove nei prossimi incontri sono attese squadre come Notaresco e la capolista Matelica. Dopo le quattro sberle rifilate ai cugini, il Campobasso sarà costretto a fare il tifo per i granata che dal canto loro vogliono riprendere la marcia verso i playoff , bruscamente interrotta al Selvapiana.

     Il tabellino:

     Campobasso – Agnonese 4-0

    Reti: 43′ Bontà, 60′ Alessandro, 62′ Cogliati, 83′ Vanzan
    Campobasso (4-3-3): Raccichini 6,5, Fabriani 6,5, Vanzan 7, Brenci 7, Menna 7 (87’ Sbardella sv), Dalmazzi 7, Bontà 7,5 (78’ Musetti 6), Candellori 6,5, Cogliati 7 (89’ La Barba sv), Alessandro 7,5 (87’ Giampaolo sv), Zammarchi 8 (78’ Tenkorang 6). A disp.: Natale, Pistillo, Sanseverino, Barbetta. All.: Cudini

    Agnonese (4-4-2): Mejri 5, Vogliacco 5, Nicolao 4,5, Viscovich 5 (71’ Kone 5), Ciampi 4,5, Allegra 6, Ballerini 5,5 (50’ Minacori 5,5), Pejic 5,5, Arfaoui 5,5 (50’ D’Ercole 6), Minicucci 5,5, Acosta 4,5. A disp.: Kuzmanovic, Litterio, Allegretto, Tallevi, Diop. All.: Pizii

    Arbitro: Tesi di Lucca

     Note: 3500 circa con un centinaio provenienti da Agnone. Ammoniti: Alessandro, Dalmazzi, Allegra, Kone, Viscovich, Vogliacco.

    Le altre gare: Avezzano-Pineto 0-1; Chieti-Giulianova 1-2; Fiuggi-Cattolica 0-4; Jesina-Porto Sant’Elpidio 0-1; Notaresco – Vastese 0-1; Sangiustese-Montergiorgio 0-1; Tolentino-Recanatese 3-1; Vastogirardi-Matelica 0-1.

    Classifica: Matelica 55, Campobasso, Notaresco 52, Recanatese 48, Pineto 43, Vastese 42, Agnonese 40, Montegiorgio 38, Tolentino 36, Porto Sant’Elpidio, Vastogirardi 34, Fiuggi 33, Cattolica, Giulianova 28, Avezzano, Sangiustese 20, Chieti 18, Jesina 13

    La pagella dell’Olympia

    Mejri 5 – Contro il Vastogirardi è stato l’eroe di giornata, questa volta raccoglie quattro palloni nella rete. Più di qualche responsabilità sui primi due gol del Campobasso

    Vogliacco 5 – Probabilmente sente troppo la gara e non riesce ad arginare le sfuriate degli avanti ospiti che spesso e volentieri lo mettono in difficoltà

    Nicolao 4,5 – Dopo una stagione e mezza disputata ad altissimi livelli, incappa nella classica giornata no. La sensazione è quella che anche lui, come il resto della squadra, risente più del dovuto dell’assenza di Diakite

    Viscovich 5 – In forte ombra a centrocampo. Non imposta la manovra come ha dimostrato di saper fare in passato e in fase di rottura si rivela troppo falloso. Dal 71’ Kone 5 – Entra a giochi praticamente chiusi e non sfrutta le sue qualità migliori: velocità e tecnica

    Ciampi 4,5 – regge bene nel primo tempo dove dimostra di avere padronanza del campo, crolla nella ripresa come tutti i compagni. Clamoroso lo svarione che porta a tre le marcature dei lupi

    Allegra 6 – In difesa riesce ad essere il migliore, ma in Alessandro trova un bruttissimo cliente da affrontare. E’ l’ultimo ad arrendersi

    Ballerini 5,5 – Viene gettato nella mischia quasi a sorpresa e non dispiace, tuttavia alla fine dei conti non incide. Dal 50’ Minacori 5,5 – Prova qualche guizzo, ma non va oltre

    Pejic 5,5 – Ad un primo tempo sopra le righe, fa da contraltare una ripresa  dove non ripete la stessa prestazione. Spento lui, si spegne l’Agnonese

    Arfaoui 5,5 – Parte bene e nei primi 20 minuti e dà la sensazione di poter contribuire alla causa. Viene meno alla distanza. Dal 50’ D’Ercole 6 – In molti si continuano a chiedere perché non trova spazio dall’inizio. Sfiora il gol del pareggio con un colpo a girare che Racchichini mette in corner con un super intervento

    Minicucci 5,5 – Torna titolare e vorrebbe spaccare il mondo, ma va a sbattere contro la difesa del Campobasso che in pratica gli mette la museruola. Sotto porta avversaria sfiora il gol del pareggio prima del raddoppio dei padroni di casa

    Acosta 4,5 – mai servito come dovrebbe, non riesce a rendersi pericoloso sotto porta avversaria. L’unica conclusione è un colpo di testa sul finale che si spegne al di sopra della traversa

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com