• News
  • Elezione Caterina Cerroni: sì, no, forse… pasticcio al Viminale. Il dato è ancora «ufficioso», Agnone spera

    «NUOVA ATTRIBUZIONE DEI SEGGI – Colpo di scena nell’attribuzione dei seggi al Molise dopo le elezioni Politiche. Il Ministero dell’Interno, con i dati aggiornati sul sito Eligendo, ha modificato gli eletti in regione alla Camera. Non c’è più il nome di Caterina Cerroni del Pd e al suo posto risulta eletta al proporzionale Elisabetta Lancellotta di Fratelli d’Italia. Sono, dunque, ora quattro su quattro gli eletti del centrodestra in regione. Dunque Claudio Lotito e Costanzo Della Porta risultano eletti al Senato, Lancellotta e Lorenzo Cesa alla Camera. Le operazioni di verifica, comunque, non sono ancora concluse».

    Così l’agenzia Ansa, che continua: «NUOVE INDICAZIONI DELLA CASSAZIONE – Un aggiornamento della ripartizione dei seggi proporzionali della Camera dei deputati in alcuni collegi plurinominali (è il caso di quello di Umberto Bossi a Varese, che solo oggi appare tra gli eletti) viene pubblicato sul sito Eligendo «anche a seguito di indicazioni fornite dall’Ufficio Elettorale Centrale Nazionale presso la Corte di Cassazione». E’ quanto precisa il Dipartimento per gli affari interni e territoriali del ministero dell’Interno. “Resta invariato – rileva il Dipartimento – il dato relativo al totale dei seggi attribuiti, a livello nazionale, a tutte le coalizioni e alle liste della Camera dei deputati, anche per i collegi uninominali, nonché la ripartizione dei seggi relativa al Senato della Repubblica». Il Dipartimento fa inoltre presente che «la pubblicazione da parte del Ministero dell’interno di tali notizie riveste carattere ufficioso, in quanto la ripartizione definitiva e la successiva proclamazione ufficiale degli eletti dovrà essere effettuata – ai sensi delle disposizioni vigenti – dal predetto Ufficio Elettorale Centrale nazionale della Cassazione e dai competenti Uffici presso le Corti di Appello».

    LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO QUI

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi