• In evidenza
  • Ex ordinanza e tiro di precisione, i premiati delle gare sul campo “Auro d’Alba”

    Il direttore dell’Eco on line, il giornalista agnonese Maurizio d’Ottavio, ha premiato la giovane tiratrice sportiva Marina d’Ottavio di Vasto che ha vinto il premio ad estrazione, un buono acquisto presso l’armeria “Il Tempio di Ares” di Chieti, messo in palio dall’Asd Auro d’Alba a conclusione della due giorni di gare sul campo di tiro di Schiavi di Abruzzo.

    Campionato nazionale “Armi e Tiro” saltato causa emergenza sanitaria, ma nei campi collegati alla blasonata testata giornalistica di settore si ospitano comunque gare di tiro a duecento metri per carabine con ottiche di puntamento. E nei giorni scorsi il campo di tiro “Auro d’Alba” di Schiavi di Abruzzo, intitolato alla memoria del poeta futurista, soldato pluridecorato e console generale della Milizia originario proprio del piccolo centro montano, ha ospitato tiratori sportivi e appassionati dall’Abruzzo, dal Molise, dal Lazio e dalla Puglia.

    «Una idea vincente, – ha commentato il giornalista Maurizio d’Ottavio, che ha presenziato alle gare e alle premiazioni finali – a dimostrazione che il territorio dell’Alto Molise e Alto Vastese ha una spiccata e variegata vocazione al turismo innescato dalle attività all’aria aperta. E le attività del campo di tiro “Auro d’Alba” ne sono una dimostrazione lampante. Una idea che ha attratto in un piccolo centro montano poco meno di cinquecento persone, sono tanti infatti i soci iscritti all’associazione sportiva che gestisce gli impianti da appena tre anni. Cinquecento persone che sono venute e sicuramente tornate più volte a Schiavi di Abruzzo per sparare, ma anche per mangiare nei ristoranti di zona, per acquistare prodotti e per godere dei fantastici paesaggi. Così si crea, davvero dal nulla, il turismo di nicchia anche in zone disagiate come le nostre».

    Sulla stessa lunghezza d’onda il vicesindaco di Schiavi di Abruzzo, Maurizio Pinnella, che ci ha tenuto particolarmente ad essere presente all’atto della premiazione dei vincitori: «Grazie ai partecipanti, giunti anche da molto lontano. Grazie all’associazione Asd “Auro d’Alba” che attira tiratori sportivi in paese. Come amministrazione comunale saremo sempre disponibili e accanto ad iniziative come questa che esportano il nome e l’immagine del nostro paese in altre regione d’Italia».

    Primo a sinistra il vicesindaco Maurizio Pinnella e il podio della categoria Libera

    Tornando alle gare di tiro di precisione a duecento metri con carabine e a quelle con armi ex ordinanza, queste sono le classifiche:

    CATEGORIA CACCIATORI:

    1° – Salvatore Di Francesco, punteggio 44

    2° – Lorenzo Di Biase, punteggio 40

    3° – Cesare Scistri, punteggio 38

    CATEGORIA LIBERA:

    1° – Mario Caloisi, 49 – 48+

    2° Aurelio Di Domenico, 49 – 45

    3° – Sabbatino Raschiatore, 48 – 45

    CATEGORIA VARMINT:

    1° – Mario Caloisi, 50

    2° – Sabbatino Raschiatore, 49++

    3° – Gianni Conti, 49+

    CATEGORIA EX ORDINANZA:

    1° – Cesare Scistri, 68/100

    2° – Nicola Totaro, 66/100 +

    3° – Corrado Valvason, 61/100

    E appena archiviata la gara di tiro a duecento metri dei giorni scorsi l’associazione “Auro d’Alba” è già in azione per organizzare altri eventi sportivi sul campo di tiro. Il calendario, che uscirà nei prossimi giorni, prevede gare con armi da fuoco, sia lunghe che corte, per tutte le domeniche di agosto.

    Antonio Rosica

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi