• Cultura
  • Film: David di Donatello, in concorso il “corto” di William Delli Quadri

    Continua l’entusiasmante percorso professionale del regista agnonese, William Delli Quadri, classe 1992, che con il cortometraggio “Ratti” entra in concorso al “David di Donatello”. Il lavoro del molisano è stato infatti selezionato nella categoria “Miglior Cortometraggio” per l’edizione 2021. Il “David di Donatello” è uno dei premi cinematografici tra i più ambiti in Italia. La prima volta è stato assegnato nel 1956 dall’Accademia del Cinema Italiano e ogni anno consacra le maestranze italiane del settore. 

    «Si tratta di un’avventura iniziata un anno e mezzo fa e realizzata con il cuore e professionalità. Abbiamo girato il corto interamente ad Agnone, un paese che per molti viene considerato finito e destinato alla morte. Il corto è stato realizzato da attori professionisti e non quasi tutti molisani. Oggi il nostro progetto concorre al premio cinematografico più ambito in Italia, il David di Donatello. Grazie a tutti, spero possiate essere fieri di quanto fatto finora, come lo sono io» scrive su fb Delli Quadri.

    Il cortometraggio prodotto da William Delli Quadri ha visto la coproduzione di Giulio Bottini e dell’associazione culturale “Moscacieca Produzioni”. Interamente girato nel paese altomolisano, il cast e la troup sono formati da attori quasi tutti molisani. Ecco chi sono: Leonardo D’Onofrio, di appena 11 anni e al debutto nelle vesti di Armando da giovane, Barbara Petti (Amelia), Alessandro Derviso (Arturo) e Umberto Di Ciocco (Armando adulto). La voce narrante è di Raffaello Lombardi, mentre la fotografia curata da Giulio Bottini con le musiche firmate da Alessio Tancredi. Nei prossimi mesi verranno proclamati i cinque finalisti ed il vincitore.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi