• In evidenza
  • Fucilata ad una gamba: cacciatore muore dissanguato, salma recuperata dal Soccorso alpino

    Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) è stato allertato questa mattina dalla Centrale operativa del 118 per un incidente di caccia avvenuto nella contrada Valle Porcina di Colli a Volturno (IS). Dalle prime indicazioni un colpo, partito accidentalmente dal fucile, ha colpito alla gamba uno dei due  cacciatori impegnati nell’attività venatoria in un fitto bosco lontano dalla viabilità ordinaria. «Secondo quanto appreso il colpo è stato esploso accidentalmente dalla stessa persona colpita» riferiscono i soccorritori. Sul posto sono accorsi insieme a due squadre CNSAS, i sanitari del 118,  i carabinieri e i carabinieri forestali di Colli a Volturno.

    La grave ferita riportata non ha lasciato comunque scampo all’uomo, un quarantottenne residente a Venafro. Dopo aver provato a rianimare il ferito, i sanitari non hanno potuto fare altro che costatarne il decesso. È stato allertata anche l’eliambulanza del 118 che, però, arrivata sul posto, non ha potuto fare altro che confermare il decesso della persona.

    Dopo l’autorizzazione dell’autorità giudiziaria, la salma è stata posta nella barella in dotazione al Soccorso Alpino e trasportata a mano verso la strada carrabile in attesa, in accordo con i carabinieri presenti sul posto, dell’arrivo delle onoranze funebri a cui alla fine è stata affidata.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi