• In evidenza
  • Gli rubano il trattore e chiedono soldi per riaverlo, un arresto nel Vastese

    I Carabinieri della Stazione di Furci, unitamente a personale del N.O.R. di Vasto e di concerto con la locale Procura della Repubblica, a seguito di specifiche attività investigative, hanno arrestato M.Z. 28enne Sorvegliato Speciale residente a San Salvo (CH), per il reato di estorsione e minacce aggravate.

    L’attività trae origine da una denuncia di furto presentata da un imprenditore agricolo con attività ricadente nell’agro di Furci (CH), il quale verbalizzava il furto di un trattore e diversi attrezzi agricoli per un valore di oltre 25.000 Euro.


    La vittima, oltre a denunciare il furto, rappresentava, con elevato senso civico e di giustizia, che nel corso delle ricerche da lui effettuate per risalire al rintraccio del materiale derubato, era venuto a contatto con un personaggio a lui noto quale gravitante nell’ambito della malavita locale, il quale gli prospettava la possibilità di riavere la sua merce, dietro pagamento di un compenso in denaro, in gergo meglio conosciuto
    come “cavallo di ritorno”. Alle sue rimostranze, il personaggio (successivamente identificato ed arrestato), aveva preteso una somma di denaro per il solo “disturbo”, tempestandolo di telefonate e messaggi “Whatsapp”, attraverso i quali non solo lo pressava per la consegna del denaro, ma minacciava ritorsioni nei suoi confronti e della propria famiglia, qualora non avesse provveduto a consegnargli il danaro da lui
    preteso.


    A seguito di ciò, i Carabinieri operanti, venuti a conoscenza che ci sarebbe stato un incontro tra la vittima ed il suo aguzzino, predisponevano un idoneo dispositivo di osservazione, dove il prevenuto veniva sorpreso
    proprio all’atto di ricevere la somma di denaro da lui ingiustamente pretesa, per essere immediatamente bloccato ed arrestato dagli operanti per il reato di estorsione.
    L’arrestato è stato associato presso la Casa Lavoro con Sezione circondariale di Vasto, dove si trova attualmente, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, Procuratore della Repubblica Dott. Giampiero Di Florio.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi