• In evidenza
  • I Carabinieri le portano la pensione a casa: «Mi fate sentire coccolata»

    Il comandante della stazione Carabinieri di Isernia, grazie alla delega sottoscritta, ha consegnato la pensione ad una donna di 86 anni con problemi di salute che vive da sola. L’anziana, con grande gratitudine, ha accolto i militari in divisa invitandoli a trattenersi un istante in più per scambiare qualche parola e nella circostanza ha anche aggiunto che questa iniziativa la fa sentire «importante e coccolata».


    L’Arma dei Carabinieri, fra le varie iniziative istituzionali messe in campo in questo delicato periodo dell’emergenza Coronavirus, ha sottoscritto una convenzione con Poste Italiane grazie alla quale tutti i cittadini di età pari o superiore a 75 anni, che riscuotono la pensione in contanti presso gli Uffici Postali, possono chiedere di ricevere gratuitamente il denaro presso il loro domicilio, delegando i Carabinieri.
    L’iniziativa permette di tutelare gli anziani, potenziali vittime di reati quali rapine, scippi e truffe, che in questo periodo hanno visto aumentare i tentativi a loro discapito anche con nuovi stratagemmi studiati al fine di entrare nelle abitazioni.


    L’importante raccomandazione rimane sempre quella di non aprire la porta agli sconosciuti e contattare immediatamente il “112” in caso di dubbi. L’operatore all’occorrenza potrà tempestivamente inviare una delle pattuglie presenti sul territorio.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi