• In evidenza
  • Il futuro dell’industria metalmeccanica abruzzese, Honda e Sevel sotto la lente

    In occasione dei cinquant’anni della Honda Italia, il cui stabilimento di Atessa (Ch) vedeva la luce nel 1971, i segretari generali della Uil, Pierpaolo Bombardieri, e della Uilm, Rocco Palombella, parteciperanno alla cerimonia in programma nella mattinata di mercoledì 13 ottobre in Val di Sangro, insieme a Michele Lombardo, segretario generale Uil Abruzzo. Nel pomeriggio, i tre segretari parteciperanno all’attivo regionale della Uilm Abruzzo, nel centro eventi Agorà di Montemarcone di Atessa con inizio alle 14, incentrato sul tema “Il futuro dell’industria metalmeccanica abruzzese”.

    «Dopo la visita dello scorso 6 luglio alla Sevel – commentano Michele Lombardo e Nicola Manzi, segretari generali Uil Abruzzo e Uilm Abruzzo – i leader nazionali Bombardieri e Palombella tornano nella nostra regione in un altro stabilimento storico che da mezzo secolo contribuisce a rendere l’Abruzzo una terra a forte vocazione industriale, specie per quanto riguarda l’automotive, che nella Val di Sangro vede un centro nevralgico di tutta l’Italia. Si tratta di un’occasione di riflessione e confronto alla luce dei continui mutamenti che riguardano le imprese di settore in Abruzzo. Anche grazie al loro coinvolgimento sui tavoli nazionali, il nostro sindacato sta lavorando da tempo per prevenire crisi che potrebbero avere effetti drammatici sul tessuto produttivo, economico e soprattutto occupazionale di una regione che invece intende continuare ad avere un ruolo di primo piano nello scenario industriale nazionale ed internazionale».

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi