• In evidenza
  • Pesaro, debutto al teatro Rossini per due molisani: Iolanda Massimo e Pierluigi D’Aloia

    Questa sera, al Teatro Rossini di Pesaro, debutto di due giovani voci molisane nella prima edizione moderna dell’opera «La Cecchina suonatrice di Ghironda» di Pietro Generali.
    Nel ruolo della protagonista la triventina Iolanda Massimo: giovane emergente, che vanta già una carriera europea, si è imposta all’attenzione del pubblico con due importanti debutti rossiniani quali «Il Viaggio a Reims» al ROF Accademy di Pesaro e  «Il Turco in Italia» nel ruolo di Fiorilla al Teatro Carlo Felice di Genova. Iolanda Massimo è allieva del mezzosoprano Claudia Marchi con la quale ha studiato al Conservatorio Lorenzo Perosi di Campobasso, istituzione nella quale ha fatto i suoi studi musicali di violino anche Pierluigi D’Aloia che ne «La Cecchina»  interpreta il ruolo di Enrico.
    La particolarità di questo inedito, che apre il festival Il Bel Canto Ritrovato,  sta nel soggetto che, sia pure in forma edulcorata, porta in scena la necessità per molti giovani di emigrare verso Parigi per cercare fortuna. Questi due giovani talentosi molisani, emigrati con destinazione «mondo», stanno costruendo la loro fortuna in un ambiente difficile come quello del teatroin perfetta sintonia con i progetti della Regione Molise che quest’anno presta particolare attenzione alla valorizzazione della gioventù locale tramite progetti quali «Giovani molisani per un futuro Europeo» «Standupyourvoice» e «First EURES job».

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi