• In evidenza
  • Positivo a scuola nel Vastese: dalla Asl nessuna comunicazione, ma i genitori applicano la quarantena volontaria

    «Mi è stato comunicato che uno studente che frequenta la scuola secondaria di primo grado di Gissi, a seguito del tampone eseguito nei giorni scorsi, è risultato positivo al COVID – 19. Lo studente è stato sottoposto a tampone in quanto componente del nucleo familiare di un altro nostro concittadino risultato positivo, di cui già ho dato notizia. Pare, che anche altri due componenti dello stesso nucleo familiare siano risultati positivi.
    Le notizie mi sono state fornite dagli interessati e non ancora ricevo alcuna comunicazione ufficiale da parte della Asl. Sia lo studente che gli altri componenti del suo nucleo familiare si trovano presso la loro abitazione dove, con responsabilità e senso civico, si erano volontariamente già posti in isolamento volontario da qualche giorno».

    Lo scrive su Facebook il sindaco di Gissi, Agostino Chieffo, che aggiunge: «Nelle prossime ore gli Uffici preposti della ASL faranno le comunicazioni e adotteranno i provvedimenti di competenza. Tutte le persone interessate da eventuali provvedimenti di quarantena saranno contattate direttamente dalla ASL. Da quello che mi consta, i familiari di tutti i ragazzi che frequentano la classe dello studente risultato positivo, appresa la notizia per le vie brevi, in attesa della comunicazione ufficiale, hanno precauzionalmente comunque deciso di tenere a casa i loro figli. Per tutti gli altri, in base alle attuali disposizioni, le lezioni continueranno a svolgersi regolarmente».

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi