• News
  • Test rapidi a Poggio Sannita, dall’Asrem arriva lo stop

    «Il presidente della Croce Azzurra ci ha comunicato che la Regione Molise ha inteso bloccare il servizio da loro svolto in tutto il territorio regionale per mancanza di autorizzazione specifica, per il momento i tamponi possono essere processati solo dalla Asrem». Il responsabile della casa di riposo di Poggio Sannita “De Horatiis”, Nicola Di Filippo, annuncia così l’annullamento dell’iniziativa che avrebbe portato nel piccolo centro dell’Alto Molise un’auto medica e personale attrezzato per effettuare i tamponi. Una iniziativa simile a quella andata in scena regolarmente ad Agnone nei giorni scorsi, a cura del gruppo politico in Consiglio comunale “Esserci”. Una sorta di servizio concorrente a quello dell’Asrem, dunque, ma a pagamento a cura del cittadino interessato ad essere sottoposto a tampone, però capillare a differenza di quello offerto dall’azienda sanitaria del Molise. E proprio dall’Asrem è arrivato lo stop: siamo noi gli unici autorizzati a processare i tamponi. Una sorta di monopolio che di fatto ha bloccato l’iniziativa della casa di riposo di Poggio Sannita “De Horatiis” che pure è stata salutata con gratitudine alla vigilia dai residenti nel piccolo centro montano. L’Asrem ha detto «no» e infatti il responsabile della struttura di accoglienza per anziani, Nicola Di Filippo, spiega: «Lo screening previsto nei giorni scorsi a Poggio Sannita è stato rinviato, speriamo a breve. Ci mettiamo a disposizione delle persone che ci hanno contattato con esigenze particolari, insegnanti , operatori sociali, per effettuare loro il test sierologico rapido di cui siamo provvisti».

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi