• News
  • Superficialità, imprudenza e inesperienza: gli ingredienti per farsi male in montagna

    COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO del Collegio Guide Alpine – Club Alpino Italiano – Soccorso Alpino e Speleologico
    ABRUZZO.


    Nel corso degli ultimi anni – complice anche la pandemia da Covid19 che ci ha costretti a lunghi periodi di isolamento casalingo e sociale – il numero dei frequentatori delle montagne, in maggior parte escursionisti, è aumentato in modo esponenziale e questo non può che farci piacere perché risulta sempre più condivisa la nostra passione per le vette, i boschi, le valli come pure la ricerca di nuovi orizzonti, il desiderio di mettersi in gioco e la voglia di libertà.

    La montagna, per chi come noi la frequenta con professionalità e nel rispetto di quelle regole che consentono un maggiore margine di sicurezza nella pratica di attività escursionistiche, alpinistiche, speleo, ecc., è un luogo dove la gestione dell’esposizione al pericolo (RISCHIO) richiede consolidate conoscenze ed esperienze: la mancanza di preparazione, di conoscenza ed esperienza, la superficialità, l’imprudenza e l’inesperienza, sono troppo spesso causa di incidenti anche gravi.

    Le elevate temperature che si stanno registrando nel corso di questa estate – ritenuta da metereologici ed esperti LA PIU’ CALDA DI SEMPRE – ci induce a condividere alcune raccomandazioni nella frequentazione della Montagna estiva al fine di rendere più sicure le escursioni e le altre attività in montagna che, nella maggior parte dei casi, vengono effettuate da sempre più persone nei fine settimana:

    PIANIFICARE L’ESCURSIONE

    SCEGLIERE L’ITINERARIO PIU’ ADATTO E CONSONO ALLE NOSTRE CAPACITA’

    SCEGLIERE I NOSTRI COMPAGNI DI ESCURSIONE E AVERE BUONA INTESA

    ANALIZZARE LE DIFFICOLTA’ TECNICHE DELL’ITINERARIO O VIA ALPINISTICA

    AVERE UNA PREPARAZIONE FISICA E TECNICA IDONEA

    AVERE ESPERIENZE MATURATE IN PRECEDENTI ATTIVITA’

    RIVEDERE ED AGGIORNARE LA PROPRIA ATTREZZATURA TECNICA

    CONSULTARE IL BOLLETTINO METEOROLOGICO

    IN CASO DI MINIMO DUBBIO AFFIDARSI A GUIDE ALPINE, ACCOMPAGNATORI DI MEDIA
    MONTAGNA, ACCOMPAGNATORI TITOLATI DEL CAI PER I PROPRI SOCI.

    IN CASO DI EMERGENZA ALLERTARE UNICAMENTE IL 118

    Inoltre, in questa estate particolarmente calda, per rendere più gratificanti e piacevoli le attività montane, suggeriamo di:
    • SCEGLIERE ITINERARI NON ECCESSIVAMENTE LUNGHI ED IMPEGNATIVI
    • ACCERTARSI DI PRESENZA O MENO DI ACQUA LUNGO GLI ITINERARI
    • IDRATARSI BEVENDO ABBONDANTEMENTE
    • AVERE CON SE UNA ADEGUATA/ABBONDANTE RISERVA DI ACQUA E LIQUIDI
    • UTILIZZARE ALIMENTI ENERGETICI FACILMENTE ASSIMILABILI ED EVENTUALMENTE
    INTEGRATORI DI SALI MINERALI
    • USARE CREME ALTAMENTE PROTETTIVE PER IL SOLE
    • PROTEGGERE LA TESTA DAL SOLE CON CAPPELLI LEGGERI E TRASPIRANTI, E GLI OCCHI CON
    OCCHIALI DA SOLE
    • INDOSSARE INDUMENTI CHIARI, TRASPIRANTI E PROTETTIVI
    • PARTIRE PRESTO AL MATTINO E NON ATTARDARSI
    • NON ANDARE DA SOLI
    • COMUNICARE I PROPRI ITINERARI
    • SAPERE USARE APP MA SOPRATTUTTO CARTE E MAPPE DEI SENTIERI


    Questi in sintesi le indicazioni basilari per affrontare con sufficiente sicurezza e tranquillità un’escursione in Montagna in questo particolare momento di gran caldo.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi