• News
  • Tamponi sulla popolazione scolastica: sette positivi su 530 test rapidi effettuati

    Sono 7 i casi di positività su 530 test rapidi eseguiti su alunni, insegnanti, addetti alla mensa, personale Ata, autisti degli scuolabus e operatori di altri servizi scolastici, eseguiti ieri a Fossacesia presso la Scuola Media, in Viale San Giovanni in Venere. La vasta operazione di screening ha avuto l’obiettivo di contrastare la diffusione del Covid-19 e avere un quadro completo sulla popolazione scolastica e aiutare le scuole in questa quarta ondata del Coronavirus, promossa in sinergia tra il Comune di Fossacesia e la Direzione della Asl Lanciano-Vasto-Chieti e l’Istituto Comprensivo.

    «Ringrazio i medici, il personale infermieristico, i volontari della Protezione Civile comunale e dell’Associazione Alpini di Lanciano, il dirigente ed i responsabili dei tre plessi scolastici e della Sicurezza della nostra Scuola, per aver contribuito a un lavoro così dettagliato sulla popolazione scolastica, che ha fornito un utile spaccato sull’attuale diffusione del virus – ha affermato il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio -. Dati alla mano, in questo momento il virus sta circolando fra i ragazzi e in alcuni nuclei familiari della nostra città. Per noi è importantissimo essere riusciti ad individuare anche un solo caso, che avrebbe potuto favorire un rapido contagio e un effetto moltiplicatore del virus. Siamo soddisfatti dell’adesione ai test rapidi – ha proseguito il Sindaco Di Giuseppantonio -. Abbiamo avuto un livello di adesioni molto alto, segno che c’è una grande attenzione e una grande sensibilità da parte della popolazione e dei genitori, che hanno risposto all’appello che avevo lanciato proprio perché si potesse effettuare il monitoraggio sulla circolazione del Covid in ambito scolastico, particolarmente importante in questo momento in cui il virus colpisce i più piccoli».

    Vi è da aggiungere che anche le farmacie hanno fatto i test, oltre cento, senza nessun positivo. Da sabato è entrata in vigore l’ordinanza che obbliga l’uso della mascherina tutti i giorni, ventiquattr’ore su ventiquattro. Al riguardo, la Polizia Municipale ha svolto un’attività di prevenzione e controllo.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi