• News
  • Un milione di euro: riaprono al pubblico le Grotte del Cavallone, ma solo fino al 30 settembre

    Riaprono al pubblico le Grotte del Cavallone. Chiuse dal 2018 a causa degli interventi di revisione e manutenzione generale della funivia di accesso Colle Rotondo – Cavallone, il prossimo sabato 6 agosto 2002 riapriranno al pubblico le Grotte del Cavallone. Lo sforzo congiunto delle due Amministrazioni Comunali di Lama dei Peligni e Taranta Peligna (CH) nei cui territori la grotta ricade ha consentito di superare gli ultimi ostacoli per la riapertura dell’impianto funiviario. La presentazione del percorso che ha consentito la riapertura delle Grotte si terrà nel corso di una conferenza stampa in programma lunedì 8 agosto 2022, alle ore 11, presso la sala Corradino D’Ascanio nella sede della Regione Abruzzo in piazza Unione a Pescara. Le Grotte del Cavallone si trovano sul versante orientale della montagna della Maiella con l’ingresso posto a quota 1475 metri sul livello del mare e con 1360 metri di cavità visitabili.

    ph. Cesare Iacovone, Studio Enigma

    Dopo alcuni anni di stop e a seguito del necessario intervento di revisione generale e ammodernamento dell’impianto finanziato dalla Regione Abruzzo, viene restituito alla fruibilità di tutti gli appassionati l’impianto funiviario di collegamento e accesso alle “Grotte del Cavallone”.

    «È stato infatti rilasciato ieri, una volta che tutti gli Enti competenti hanno concluso la verifica di tutti i requisiti inerenti la sicurezza e regolarità di esercizio, il provvedimento di autorizzazione temporanea al pubblico esercizio per il solo periodo estivo e fino a tutto il 30 settembre. L’impianto, di proprietà pubblica del Comune di Taranta Peligna, dal 2018 chiuso al pubblico esercizio, è stato oggetto di un sostanziale intervento di revisione generale e ammodernamento per circa  un milione di euro. I lavori di revisione generale sono stati ultimati il 10 dicembre 2019, poi le ben note questioni legate al lockdown dovute alla pandemia da COVID19 hanno inevitabilmente allungato i tempi. Ad ogni modo l’impianto ha registrato l’acquisizione delle certificazioni da parte dell’agenzia competente ANSFISA (ex USTIF) a seguito dei sopralluoghi effettuati lo scorso 21 luglio e il 1 agosto, prodromici all’apertura dell’impianto». Lo rende noto il  sottosegretario alla Presidenza con delega alle Infrastrutture,  Umberto D’Annuntiis.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi