• In evidenza
  • Addio al dottor Paolo Lemme, veterinario di Torrebruna, amico degli Alpini e dei cacciatori

    «Se n’è andato in punta di piedi, fedele al suo stile, quasi a non voler disturbare. Paolo Lemme, veterinario del Servizio igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche, è stato tradito dal suo cuore, che ha cessato di battere dopo avere sofferto per lungo tempo. La Asl Lanciano Vasto Chieti è stata sempre la sua “casa”, perché è qui che ha svolto sempre il suo lavoro, prima in libera professione e poi come specialista, assegnato alla sede di Castiglione Messer Marino. Ha servito le zone di montagna con passione, offrendo disponibilità e competenza in ogni circostanza. Personalmente ho perso un amico, una persona cara, con cui ho condiviso anche gli studi e gli anni più belli. Ma Paolo lascia un vuoto grande anche tra i colleghi e il personale del nostro Servizio, che ne hanno sempre apprezzato le qualità umane e professionali. Ci mancherà tutto di lui, e a me in special modo, per quel vissuto che abbiamo condiviso e che ci ha visti ragazzi e poi adulti, sempre vicini, sempre legati. Ci stringiamo con affetto alla moglie, alle figlie e alla mamma, alle quali esprimiamo il cordoglio della nostra Azienda».

    Così il dirigente medico veterinario Giuseppe Torzi, insieme ai dipendenti del Servizio igiene degli allevamenti e produzioni zootecniche della Asl.

    La redazione dell’Eco, in particolare il nostro caporedattore Francesco Bottone, si unisce al cordoglio per la scomparsa dello stimato medico veterinario, «amico degli Alpini e dei cacciatori».

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi