• News
  • Braccata al cinghiale, solita convocazione senza preavviso per la consegna dei verbali

    Braccata al cinghiale, l’Atc Vastese convoca i capisquadra per la consegna dei verbali di abbattimento. Nella giornata di ieri, mediante un sms, l’Ambito territoriale di caccia del Vastese ha comunicato che l’indomani, cioè oggi, precisamente questa sera alle 19:30, presso la sede, «si terrà un incontro con tutti i capisquadra della Macro Area  1 e  2. Per il ritiro dei registri si ricorda a tutti che vanno restituite tutte le fascette non utilizzate per la caccia di selezione. Si ricorda che l’uso della mascherina è obbligatorio, indossata correttamente».

    Una banalissima comunicazione, o meglio convocazione, che però alimenta polemiche per la tempistica. Da tempo, infatti, l’Atc Vastese, per insondabili motivi, effettua queste improvvise convocazioni «dalla sera alla mattina», oggi per domani, senza un minimo di preavviso che permetta a chi deve partecipare di potersi organizzare con i tempi, con gli impegni professionali e lavorativi e con il viaggio. Dai centri montani del Vastese, ad esempio, ma anche dalla zona di Atessa, per raggiungere la sede dell’Ambito ci si impiega un’ora almeno. Un maggiore rispetto per i cacciatori iscritti imporrebbe di convocare riunioni tecniche operative con un congruo anticipo, almeno di qualche giorno, in modo da garantire una partecipazione più ampia e creare meno disagi all’utenza.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi