• In evidenza
  • Calcio serie D, Mario Russo è il nuovo presidente dell’Olympia Agnonese

    La Polisportiva Olympia Agnonese ha un nuovo presidente. Si tratta del giovane Mario Russo eletto ieri sera durante l’assemblea straordinaria convocata nel palasport di Viale Europa. Russo, 34 anni, subentra a Daniele Trotta che, a sua volta, insieme ad una cordata romana, aveva rivelato il club granata nel mese di dicembre. Con Russo in società, oltre all’entrata di nuovi soci, anche l’adesione di vecchi dirigenti che hanno fatto la storia del sodalizio altomolisano.

    “Dopo l’infelice parentesi degli ultimi mesi – dichiarano dal quartier generale di viale Castelnuovo – il gruppo dirigente ha raccolto l’appello del sindaco della città, Daniele Saia per tentare di rimediare ad una stagione compromessa da una gestione raffazzonata e da dirigenti non all’altezza del ruolo ricoperto. A quella che si può definire una vera e propria ‘chiamata alle armi’, hanno risposto dirigenti di nuova generazione e figure con anni di esperienza nella categoria, che avranno il compito di sanare situazioni pendenti dalla vecchia gestione, anche di carattere economico, ricreare entusiasmo attorno al club granata e soprattutto tentare la scalata alla classifica togliendo l’Olympia dai bassifondi in cui è relegata. Nelle ultime ore – aggiungono dalla sede sociale – il team tecnico sta completando l’opera di ricostruzione della rosa, rinnovata quasi interamente in vista della trasferta di domenica prossima a Piedimonte Matese, mentre nei prossimi giorni saranno definiti tutti gli incarichi dirigenziali”.

    “Agnone – ha esordito il neo presidente Mario Russo – si è sempre contraddistinto nella storia, passata e recente, per il suo spirito indomito. L’Alto Molise ci ha resi resilienti anche davanti alle sfide più aspre, come quella che abbiamo davanti nei prossimi mesi. Il campionato del Grifo inizia ora. Faccio appello al grande cuore degli agnonesi e degli amici che abbiamo ovunque. Questo è il momento di far sentire il proprio sostegno e l’affetto per una avventura che va avanti da 14 anni, un record per la serie D”. 

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi