• In evidenza
  • Castelguidone sommerso dai rifiuti, i residenti: «Raccolta interrotta da settimane»

    «Abbiamo già protestato al Comune, con la ditta incaricata, ma non ci ascolta nessuno, non c’è modo di risolvere questa situazione che va avanti da settimane».

    Lo sfogo è di alcuni lettori di Castelguidone che si sono rivolti all’Eco come ultima spiaggia dopo aver fatto le dovute rimostranze nelle sedi più appropriate e competenti. Il problema è quello che si vede chiaramente in foto, non ci sarebbe neanche bisogno di commentarlo. Da qualche tempo il servizio di raccolta rifiuti procede a singhiozzo con alcuni casi limite nelle frazioni dove il camion della nettezza urbana «non passa da settimane», almeno secondo le proteste dei residenti. Contrada Scaraiazzo è diventata una sorta di discarica a cielo aperto con i rifiuti maleodoranti che stanno lì da giorni e giorni e attirano anche animali selvatici e insetti. «Speriamo che pubblicando questa vergogna sul giornale qualcuno finalmente si decida ad intervenire e faccia ripulire le nostre strade» chiudono da Castelguidone. Missione compiuta, vediamo che succede.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi