• In evidenza
  • Cede la sede stradale, Saia ordina la chiusura al traffico della interpoderale “Marangoni – Case Sparse”

    Si va avanti a colpi di ordinanze di chiusura al traffico, per motivi di sicurezza, sperando nell’arrivo del perdurante bel tempo. Il sindaco di Agnone, Daniele Saia, ha dovuto firmare un nuovo divieto di transito relativamente alla strada comunale interpoderale denominata “Marangoni – Case Sparse” che collega la provinciale “Agnone-Villacanale” alla Fondo Valle Verrino. Le interminabili piogge dei giorni scorsi hanno causato uno smottamento che ha innescato un cedimento della sede stradale, come mostra una vistosa crepa sull’asfalto. Il pericolo è che in quel tratto la carreggiata possa cedere da un momento all’altro e per tale ragione il primo cittadino, autorità di pubblica sicurezza, ha ordinato il divieto di transito.

    Con apposita ordinanza Saia ha disposto «la chiusura al traffico pedonale e veicolare della strada comunale interpoderale di collegamento tra la Strada Provinciale “Agnone-Villacanale” e la strada Provinciale “Fondo Valle Verrino” a partire dal civico 17 di contrada Case Sparse località Marangoni e fino all’innesto con la strada provinciale “Fondo Valle Verrino”, ad eccezione dei mezzi di vigilanza e soccorso e degli addetti alla vigilanza e al soccorso, Carabinieri, Polizia, Polizia Locale, Vigili del Fuoco, Protezione Civile. Viene autorizzato il passaggio pedonale e veicolare esclusivamente ai proprietari di abitazioni, di terreni agricoli, e di stalle per la custodia e la cura di animali, mentendosi però ad una distanza minima di sicurezza di almeno cento dallo smottamento franoso».

    Il Comune si è messo immediatamente al lavoro, come riferito dal consigliere delegato alla Protezione civile, Mario Petrecca: l’area è stata transennata al fine di impedire l’accesso di mezzi o persone. Solo nei giorni scorsi si era reso necessario chiudere al traffico, sempre con ordinanza sindacale, la strada di collegamento tra Agnone e Belmonte. In quel caso si era verificato uno smottamento, con fango e pietrisco che avevano invaso e ostruito la sede stradale. Le ruspe inviate dal Comune di Agnone hanno ripulito il tratto viario consentendo la riapertura al traffico in sicurezza. Nel caso della strada comunale interpoderale denominata “Marangoni – Case Sparse”, invece, al momento è impossibile intervenire, atteso che si tratta di un cedimento della sede stradale. Nei prossimi giorni l’ufficio tecnico del Municipio effettuerà tutte le verifiche e i sopralluoghi del caso prima di prendere una decisione in merito. Nel frattempo vige il divieto di transito ordinato dal sindaco Saia.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi