• News
  • Cocaina e proiettili in casa, due arresti

    Droga e armi in un’abitazione di un centro in provincia di Pescara: due arresti della Squadra Mobile con l’aiuto del cane anti esplosivo Master. Gli investigatori della squadra mobile diretta dal vice questore Dante Cosentino, nel corso di una operazione di polizia hanno effettuato una perquisizione in un’abitazione per la ricerca di sostanze stupefacenti che ha permesso di trovare e sequestrare 33 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, una macchinetta per il sottovuoto e altro materiale per il confezionamento. Un uomo e una donna sono stati arrestati in flagranza di reato per la detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

    É stato Master il cane antiesplosivo dell’Unità cinofile della Questura di Pescara (nelle foto) con il suo fiuto infallibile a scovare in un seminterrato dell’abitazione 38 cartucce cal. 12, 7 cartucce cal. 12 modificate artigianalmente, 16 cartucce calibro 22 a salve, 23 cartucce cal. 9×17 a salve, due bossoli esplosi di cartucce cal. 9×17 a salve, un manganello telescopico in ferro di 54 cm, per i quali i due arrestati sono stati denunciati per detenzione abusiva di armi e munizioni e uno dei due anche per l’art. 4 della legge 110/75 (porto di armi od oggetti atti ad offendere). Dei risultati dell’operazione è stato informato il P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Pescara che ha disposto per i due giovani la misura cautelare degli arresti domiciliari.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi