• In evidenza
  • Collari elettrici per addestrare i cani, denunciato un cacciatore

    I Carabinieri forestali di Avezzano (Aq) hanno denunciato in stato di libertà un uomo ritenuto responsabile di maltrattamenti animali per aver utilizzato dei collari elettrici da correzione, vietati dalla legge, su alcuni cani da caccia. I militari hanno colto il 42enne in flagranza, sul territorio comunale di Tagliacozzo, mentre era intento ad addestrare tre cani da caccia del tipo segugio.

    Il cacciatore aveva in mano il telecomando per attivare l’impulso elettrico sul collare in modo da correggere eventuali comportamenti scorretti della muta. Una pratica vietata dalla legge perché considerata appunto maltrattamento animale. L’uomo è stato denunciato per il reato di maltrattamento animale che prevede la reclusione da tre a diciotto mesi o una sanzione amministrativa da 5 a 30mila euro. Sia il telecomando che i collari sono stati sottoposti a sequestro.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi