• In evidenza
  • Comunali Poggio Sannita: endorsement per Orlando, firmato Paolo Porrone

    Un lunga lista di opere realizzate e da realizzare, nuovi investimenti e progettualità per rilanciare l’abitato di Poggio Sannita. Alla vigilia delle comunali del 20 e 21 settembre, l’avvocato Paolo Porrone scrive a l’Eco online il cui testo è un vero e proprio endorsement al sindaco uscente, il farmacista Giuseppe Orlando ricandidato per la seconda volta consecutiva alla guida del paese alle porte di Agnone. Questa volta dovrà vedersela con un osso duro quale Tonino Palomba già sindaco, più volte, di Poggio Sannita.

    Lo sguardo sornione e quei baffoni ora un po’ imbiancati, ma lo sguardo sempre teso verso il proprio paese. Giuseppe Orlando, proveniente da una dinastia illustre, è il figlio di un personaggio che ha caratterizzato un’Italia patriottica di un tempo che ha dato lustro e gloria al nostro paese, il Generale Orlando.

    Un’amicizia di famiglia mi lega a lui, ma anche e soprattutto la stima profonda che nutro nei suoi confronti per una condotta personale e politica sempre improntata sull’onestà, sulla trasparenza e la bontà d’animo, mi spingono a scrivere queste poche righe per sottolinearne l’opera politica ed umana nel medesimo tempo.

    La sua discesa in campo, conclusasi nellla quasi unanimità dei consensi  nelle utime amministrative a Poggio Sannita, già Caccavone fu caratterizzata dal raccogliere il testimone di una donna straordinaria quale la dr.ssa Bottaro, sua moglie, ahimé immaturamente ed improvvisamente scomparsa, lasciando i familiari e tutti coloro che la hanno amata, nello sgomento totale.

    Credo non siano necessari proclami, in un periodo di forzate  ed a mio avviso, non sempre utili restrizioni, per evidenziare ed illustrare quanto è stato fatto dalla Amministrazione Orlando nei cinque anni di mandato. Purtroppo i recenti avvenimenti relativi al Coronavirus, al momento, ancora impediscono forme di adunanze popolari se non in condizioni e modalità difficoltose da attuare. Orlando da 42 anni  è il farmacista di Poggio Sannita e  da cinque il  sindaco della ridente e collinare cittadina, attigua ad Agnone.

    Anni volati via lasciando ricordi indelebili scolpiti nella mente e nel  cuore, di un uomo moderato, garbato, carismatico,  con un atetggiamento costruttivo sempre volto alla distensione. Siamo alla vigilia di una nuova competizione elettorale e Orlando che pone nuovamente ed orgogliosamente la sua candidatura  è certo di potersi dedicare, con maggiore spirito di abnegazione, al difficile futuro amministrativo che  verrà.

    L’obiettivo di Orlando è chiaro: smentire qualsiasi ipotesi catastrofistica di chi, ha già decretato la fine del proprio paese nel giro di un decennio, mettendo in condizione i giovani ancora presenti nel nostro paese di lavorare e mettere su famiglia.

    Nel ricordare  i risultati prodotti da tale amministrazione, i cui progetti, sono stati nelal quasi totalità affidati a professionistti indigeni (dato non trascurabile) è bene anche nella fase finale di questo scritto mettere  in risalto quelli che saranno i progetti futuri.

    E’ fondamentale riportare , di seguito, per settore, i punti fondamentali che hanno distinto la gestione del Comune di Poggio Sannita negli ultimi 5 anni.

    Lavori Pubblici: portato a buon fine quanto iniziato dalla Amministrazione Bottaro completando e mettendo in funzione in meno di un anno una delle 230 scuole più sicure d’Italia. L’alternativa sarebbe stata quella di costringere i genitori poggesi a portare i figli ad Agnone ed in scuole poco sicure. IMPORTO € 600.000,00

    – Reso agibile il Palazzo Ducale, a suo tempo chiuso dal Commissario Prefettizio e unica struttura agibile in grado di consentire, ai cittadini, di potersi radunare per eventi vari, in tutta sicurezza . IMPORTO € 200.000,00

    – Adeguamento nel rispetto delle norme vigenti la Casa di Riposo “Cosmo Maria de Horatiis”. IMPORTO € 110.000,00

    – Realizzato presso il comune un ambulatorio sociale a disposizione dei Medici di Base, degli Infermieri che effettuano i prelievi il sabato mattina evitando così ai cittadini, soprattutto anziani, faticosi spostamenti. IMPORTO € 3.820,00

    – Sistemazione del movimento franoso lungo la strada di collegamento tra il Centro Urbano e la F.V. Verrino, unica arteria di collegamento alle principali infrastrutture viarie per raggiungere i centri più grandi e soprattutto i presidi ospedalieri più importanti. IMPORTO € 300.000,00

    –  Interventi per il miglioramento delle infrastrutture rurali – Strada interpoderale Sente II e Castel di Croce Macchia Bovina. IMPORTO € 183.000,00

    – . Lavori di salvaguardia per il contenimento delle perdite idriche nel centro urbano, che ha ridotto notevolmente le percentuali di acqua dispersa passando dal 45% al 15% attuale. IMPORTO € 300.000,00

    – Servizio di raccolta differenziata dei rifiuti urbani e dei connessi servizi di igiene urbana da svolgere in forma associata tra i Comuni appartenenti alla macro-area A: Agnone, Belmonte del Sannio, Capracotta, Castelverrino, Pescopennataro e Poggio Sannita, IMPORTO circa 4.500.000,00;

    Servizio di raccolta differenziata dei rifiuti urbani con il sistema del porta a porta in VIA SPERIMENTALE. IMPORTO € 5.425,00 mensili

    – Strade interne. Muro Corso Garibaldi. IMPORTO € 30.630,00.

    – Progetto di ristrutturazione di tre unita’ immobiliari site in Via Castello – ERP – Mutuo Cassa Depositi e Prestiti – Diverso Utilizzo.  IMPORTO € 46.365,68

    – Illuminazione Pubblica a Led Zona Industriale- Centro Abitato, IMPORTO € 16.000,00

    – PSR MOLISE 2014/2020. Misura 4.3 – Sostegno a investimenti nell’ infrastruttura necessaria allo sviluppo, all’ ammodernamento e all’ adeguamento dell’agricoltura e della silvicoltura. Sistemazione Strada Interpoderale Quarto II. IMPORTO € 102.389,28

    OPERE FINANZIATE IN CORSO DI REALIZZZAZIONE:

    • Sistemazione del dissesto idrogeologico in C.da Scalzavacca, per ripristino viabilità interrotta dalla frana (gara in corso) – IMPORTO € 1.323.000,00
    • Sistemazione costone roccioso S. Lucia. IMPORTO € 450.000,00
    • Sistemazione tratto fognante da località Fascianella al centro Urbano. IMPORTO € 600.000,00
    • Nuova Illuminazione Pubblica al Led in Project Financing per 15 anni –  IMPORTO € 412.500,00
    • Ampliamento cimitero comunale (STUDIO DI FATTIBILITA’) – IMPORTO € 325.578,13
    • Sistemazione della Viabilità Comunaleall’ interno del centro urbano– IMPORTO € 300.000,00
    • Decreto del Ministero dell Interno 14 gennaio 2020 – Assegnazione contributo ai piccoli comuni per la realizzazione di interventi per la messa in sicurezza del patrimonio comunale, efficientamento energetico e sviluppo territoriale . INSTALLAZIONE IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA – IMPORTO € 50.000,00
    • Nel rispetto della normativa vigente nel campo degli Appalti Pubblici l’attività amministrativa ha operato con un sano principio di rotazione nei confronti di tutte le ditte ed i professionisti abilitati ad eseguire i lavori pubblici. 

    PROGRAMMA E PROGETTI DA REALIZZARE IN UN IMMEDIATO FUTURO

    Agricoltura: il progetto fonda sulla ricolonizzazione della campagna al fine di frenare lo spopolamento, il dissesto idrogeologico e l’avanzata del bosco che sottrae terra ed incrementa la presenza della fauna selvatica (Progetto presentato a Invitalia e facente parte dei CIS). Inoltre, il progetto SIBATER, si occuperà del censimento di terreni e fabbricati inutilizzati, sia pubblici che privati, da inserire in un elenco da mettere a disposizione soprattutto di giovani disponibili ad avviare un’attività agricola o turistica. Poggio, fa parte di una aggregazione di nove comuni all’ interno del GAL Alto Molise che vedrà collegati gli stessi attraverso il ripristino del Tratturello Castel del Giudice-Sprondasino. Questo potrà essere percorso da marciatori, ciclisti e cavalieri e sarà fonte di turismo e sviluppo collegato alla produzione e vendita di prodotti enogastronomici tipici. Verranno create aree tematiche di sosta per adulti e bambini e la gestione di tutto ciò, verrà affidata ad una o più Cooperative di Comunità che apporteranno posti di lavoro. Questo progetto verrà finanziato attraverso i bandi del GAL Alto Molise. IMPORTO COMPLESSIVO c.a. € 175.000

    Sport e Turismo: il progetto parte da quanto sopra detto per creare o potenziare punti di accoglienza e ristoro per i turisti che visiteranno i paesi aderenti all’iniziativa supportati da una adeguata informazione (depliant, brochure, mappe tabelle etc.). Ormai è di dominio pubblico la notizia riportata dal New York Times che i Tratturi e la Transumanza sono stati inseriti tra i Patrimoni dell’Umanità e che il Molise è stato inserito tra le 40 mete mondiali da visitare nel 2020/21. Nel nostro caso, mancando strutture ricettive, abbiamo messo in campo l’immobile esistente e mai utilizzato, soprannominato “Piramide”, assegnando ad esso il ruolo di Ostello con c.a. quindici posti letto. Questa struttura è stata inserita anche come eventuale foresteria nel progetto presentato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri riguardante la riqualificazione e messa a norma di tutti gli impianti sportivi. Le altre strutture da mettere in campo a scopo turistico, saranno le ex scuole rurali presenti nelle aree tratturali, adatte a diventare punti di ristoro e locande dove accogliere i visitatori per poter somministrare loro i nostri prodotti enogastronomici tipici ed in generale tutti quelli dell’Alto Molise e fornire loro un alloggio. IMPORTO COMPLESSIVO € 450.000

    All’ interno dello SNAI – Strategia Nazionale Aree Interne – che raggruppa 32 Comuni – si sono sviluppate idee progettuali tali da recuperare altresì le aree verdi di percorsi naturalistici in aree fluviali e Poggio Sannita si è inserito con la valorizzazione recupero dell’area pic-nic in C.da Quarto II. Lo scorso 21 luglio il Comitato Tecnico Aree Interne, alla presenza del Ministro per il Sud Giuseppe Provenzano, ha approvato la Strategia per l’Area Interna dell’Alto Medio Sannio. C.a. undici milioni destinati ad interventi che interesseranno cittadini e imprese.

    Industria: Il progetto vedrà protagonista il Consorzio delle Farmacie di Abruzzo, Molise e Puglia coinvolte nel Contratto Istituzionale di Sviluppo che i sindaci di 62 comuni, Poggio Sannita compreso, hanno firmato alla presenza del Presidente Conte e quello di Invitalia Dr.Arcuri. Si tratterà di fabbricare prodotti a marchio per un importante partner che opera nel comparto farmaceutico. Si tratta di una azienda che fattura c.a. un miliardo di euro e ha 17 filiali in tutta Italia e quindi, potrà dare massime garanzie dal punto di vista commerciale; questo significherà posti di lavoro qualificati per i poggesi e per i giovani dell’intero ambito territoriale dell’Alto Molise. QUESTO PROGETTO AVRA’ UN VALORE COMLESSIVO DI INVESTIMENTI DI € 10.000.000,00

    Questo è in sintesi quello che ha realizzato e sarà completato a breve.La suddetta Amministrazione ritiene che tutto ciò ed altro non riportato, per dovere di sintesi,  rappresenterà il futuro e la salvezza del  territorio in particolare e in generale anche quello dell’Alto Molise. Per poter affrontare questa competizione, il poliedrico dr. Orlando sta  approntando una squadra operativa rinnovata con la presenza di giovani e tecnici qualificati da sottoporre al  giudizio degli elettori.

    Saranno necessarie, dunque,  la competenza e l’impegno di una Amministrazione molto efficiente per seguire tutti i progetti suddetti nei vari settori di competenza e vincere la sfida.

    Tale ambiziosa aspirazione  nasce dalla dedizione nei confronti del proprio paese, soprattutto se consideriamo che Orlando, molti anni fa risiedeva a Roma allorché decise di tornare nel proprio paese, per un atto di amore.

    Paolo Porrone

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi