• In evidenza
  • Fiamme lungo la provinciale Schiavi-Castiglione: impossibile operare, si attende l’alba per un mezzo aereo

    La segnalazione è scattata intorno alle ore 22. Un incendio è stato comunicato alla centrale operativa dei Vigili del fuoco e della compagnia Carabinieri di Atessa lungo la provinciale tra Castiglione Messer Marino e Schiavi di Abruzzo, al chilometro tre e quattrocento.

    Sul posto si è portata la pattuglia dei Carabinieri di Castiglione al comando del brigadiere Antonio Sorge. Il sottufficiale ha fornito informazioni dettagliate permettendo ai Vigili del fuoco partiti da Vasto di raggiungere la zona denominata Casone, al confine tra i territori comunali di Schiavi e Castiglione.

    Il sindaco di Schiavi, Luciano Piluso, informato dell’accaduto, ha immediatamente inviato sul posto il pick-up dotato di modulo antincendio. A bordo del veicolo attrezzato il dipendente comunale Pasquale Pinnella e lo stesso vicesindaco Maurizio Pinnella, che inforcata la lancia ha impedito alle fiamme di raggiungere la sede stradale. Anche il sindaco Piluso si è portato sul posto per rendersi conto di persona dell’entità del rogo.

    Poco dopo l’arrivo della squadra di Vigili del fuoco proveniente da Vasto. Il capo squadra ha preso atto della impossibilità di operare in sicurezza, avvisando la centrale operativa della necessità di prenotare, per domattina all’alba, l’intervento eventuale di un mezzo aereo.

    L’area percorsa dalle fiamme, stimata al momento, quando è da poco passata la mezzanotte, in circa cinque ettari di vegetazione, tra prato e macchia mediterranea, è sul fianco della montagna che sovrasta la strada provinciale. Una zona in forte pendenza, impossibile da raggiungere dai mezzi in dotazione. Per un sopralluogo dall’alto i Vigili del fuoco hanno utilizzato la strada di servizio dell’impianto eolico.

    Nelle vicinanze non risultano obiettivi sensibili, né abitazioni né stalle né altri insediamenti. Il vento da nord sta spingendo il fronte del fuoco in direzione Schiavi. Si spera che l’abbassamento delle temperature, nel corso della notte, contribuisca a tenere confinato il rogo. Intanto si attende l’alba quando, se ancora necessario, sarà richiesto l’intervento di un mezzo aereo.

    In questo momento i volontari della Protezione civile di Castiglione Messer Marino stanno operando al fine di impedire che le fiamme possano attraversare la provinciale. La strada resta transitabile nonostante il fumo che a tratti investe la carreggiata.

    Dalle prime ricostruzioni le fiamme si sono sprigionate proprio dal bordo della carreggiata. L’ipotesi più probabile è quella di un atto doloso.

    Francesco Bottone

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    1 Comment

    1. […] esserci abitazioni in pericolo.Le squadre a terra stanno operando per circoscrivere il rogo. Secondo quanto riferito dal giornalista Francesco Bottone sul sito Eco Alto Molise e Vastese sarà chiesto l’intervento di un mezzo aereo se, nel corso della notte l’incendio […]

    Rispondi