• In evidenza
  • Incendio a Poggio Sannita, distrutti diciotto ettari di vegetazione

    Sono andate avanti tutta la notte le operazioni di spegnimento del vasto incendio che dal primo pomeriggio di ieri ha tenuto impegnate diverse squadre di Vigili del fuoco e un canadair al confine tra Abruzzo e Molise.

    Questa mattina la situazione pare essere sotto controllo, con le ultime bonifiche, come confermato dal comando provinciale dei Vigili del fuoco di Isernia.

    Per cause ancora in fase di accertamento da parte dei tecnici, le fiamme sono partite dalla fondovalle Trigno, tra lo svincolo di Schiavi di Abruzzo e quello di Salcito, per risalire rapidamente verso l’abitato di Poggio Sannita da località Carapellese. Sul posto hanno operato, coordinate dalla centrale operativa del comando provinciale di Isernia, squadre di Vigili del fuoco da Agnone, Termoli e dal Chietino. Fino a notte fonda e alle prime luci dell’alba i Vigili hanno presidiato le prime abitazioni in agro di Poggio Sannita per difenderle dalle fiamme. Le prime stime approssimative parlano di almeno diciotto ettari percorsi dal fuoco, sul territorio a cavallo tra Abruzzo e Molise.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi