• In evidenza
  • Inseguimento notturno, fermato e perquisito: nascondeva cocaina, abruzzese in manette

    Durante la scorsa notte i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castel di Sangro hanno arrestato un cittadino italiano di 35 anni, già con precedenti specifici, per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
    L’uomo è stato notato da una pattuglia del Nucleo Radiomobile mentre con la sua automobile percorreva a forte velocità le vie del centro abitato di Castel di Sangro e, alla vista dei militari, poneva in essere manovre pericolose atte ad evitare il controllo.


    Al termine di un breve inseguimento il soggetto è stato bloccato, unitamente alla propria compagna, nei pressi della propria abitazione. Le successive attività di perquisizione personale e domiciliare, estese anche ad una residenza di campagna, hanno consentito di rinvenire 25 gr. di stupefacente tipo cocaina, 50 gr. di sostanza per il taglio dello stesso, mille euro in banconote di piccolo taglio e diverso materiale necessario al confezionamento ed alla vendita (bilancini di precisione, involucri e bustine di plastica trasparente).
    Veniva sottoposta a perquisizione personale, con l’ausilio di personale femminile della Stazione Carabinieri di Castel di Sangro, anche la compagna del soggetto arrestato, una cittadina italiana di 40 anni, e la stessa veniva denunciata in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Sulmona per il concorso nel medesimo reato.
    Il soggetto, dopo l’esecuzione dei rilievi foto segnaletici, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione così come disposto dall’A.G. procedente.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi