• In evidenza
  • L’abbraccio della conoscenza salverà il mondo, la banconota realizzata dagli alunni di Castiglione (IL VIDEO)

    «In un mondo di solitudine e apparenza, ci tende la mano l’amica Conoscenza. Culture e popoli tiene insieme, diversità e distanze affatto teme! Stretti nel tuo abbraccio, preziosa amica, portaci lontano e farem meno fatica».

    E’ il messaggio contenuto nella banconota disegnata dagli alunni della classe V elementare di Castiglione Messer Marino, quella dichiarata vincitrice, a livello nazionale, del concorso indetto dalla Banca d’Italia.

    «Abbiamo voluto partecipare al concorso “Inventiamo una banconota” con l’obiettivo di favorire la comprensione, da parte dei nostri piccoli cittadini, di alcune importanti tematiche e di condividere consapevolmente i valori della cittadinanza attiva anche dal punto di vista economico – finanziario. – spiegano le insegnanti – Gli alunni della scuola primaria hanno ideato, pianificato e attuato, anche e soprattutto in forma ludica, un percorso didattico interdisciplinare, sul tema “Il valore della conoscenza”, che si è concluso con un compito di realtà alquanto stimolante: la creazione del bozzetto di una banconota immaginaria collegata all’argomento “Conoscere e crescere, tutti insieme”».

    «L’attività è iniziata attraverso un brainstorming. Gli alunni hanno comunicato i loro pensieri spontaneamente, ascoltando i compagni, confrontandosi e modificando, talvolta, il proprio pensiero nel caso in cui quello di altri compagni fosse risultato valido. Si è scatenata una vera e propria tempesta di idee. A un certo punto, l’attenzione si focalizza sul pensiero di un’alunna, Cristina, che afferma che è importante prendersi cura dell’ambiente e dobbiamo tutti impegnarci per questo, ma sottolinea che abbiamo dimenticato che il mondo è fatto di persone, di relazioni e di affettività! Si vive oggi di apparenza e di superficialità! Anche tra i compagni a volte si è invisibili. È l’anima del mondo che ha bisogno di cure! È necessario, pertanto, recuperare le relazioni umane, i rapporti, perché oggi sono principalmente virtuali. Mettiamo allora al centro le nostre mani, uniamole e abbracciamo il mondo! Lo stare insieme non basta, però. È necessaria la conoscenza che tiene saldo, alimenta, arricchisce e dà senso al nostro stare insieme. Solo così il nostro vivere non rimarrà in superficie, bensì, attraverso la conoscenza, giungerà all’essenza delle cose. Così, si spera, il mondo potrà essere un posto migliore».

    L’idea del bozzetto è stata pensata, dunque, sulla base di tali riflessioni che possono essere così sintetizzate: l’abbraccio della conoscenza salverà il mondo.

    Di comune accordo gli alunni hanno deciso di illustrare il mondo circondato da un caloroso abbraccio. Braccia lunghe e grandi mani custodiscono: una moneta, simbolo di prosperità e crescita economica; un libro, segno di cultura e di sapere; un fiore e una colomba, elementi che ci ricordano l’importanza di preservare l’ambiente; la chiocciola “@”, simbolo della rete virtuale capace di connettere il mondo intero e, pertanto, necessaria per i tempi attuali.

    «Le persone, tuttavia, non devono dimenticarsi della bellezza dei contatti veri, sinceri, reali, autentici e necessari perché avvenga un vero cambiamento nel mondo. Tutti oggi, piccoli e grandi, attendono fiduciosi la fine della pandemia per poter regalare carezze e abbracci più intensi. Resistiamo!».

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi