• In evidenza
  • Libia, Natalina Cea a capo della missione civile Ue “EuBam”

    Nominata alla guida della missione civile Ue in Libia, EuBam Libia. Si tratta di Natalina Cea, nata a Vastogirardi il giorno di Natale di 64 anni fa. Molto legata al suo paese natio dove torna spesso appena può, entrerà in carica il primo febbraio 2021 e succederà a Vincenzo Tagliaferri.

    Cea, che sul suo profilo twitter scrive “orgogliosa di essere molisana”, da più di 20 anni opera ad alto livello, sia in Italia – come Direttore dell’Ufficio Cooperazione Internazionale e Assistenza Tecnica dell’Agenzia delle Dogane – sia a livello internazionale, guidando missioni, programmi e progetti nel settore della sicurezza civile, in particolare nel campo della gestione delle frontiere e sulle relativi questioni di sicurezza e giustizia.

    Natalina Cea sarà alla guida di una missione cruciale per il controllo dei confini libici, e per il tema di sicurezza nazionale italiana collegato all’immigrazione. Inoltre la sua azione si inserirà in un quadro complessivo che vede Roma snodo di dinamiche collegate più o meno direttamente alla crisi in Libia.

    Tra gli obiettivi della missione europea quello di collaborare con le autorità libiche al fine di smantellare le reti criminali organizzate coinvolte nel traffico di migranti, nella tratta di esseri umani e nel terrorismo. Va ricordato come ad inizio anni 2000 Natalina Cea è stata assessore regionale del governo Giovanni Di Stasi occupandosi di Politiche per lo sviluppo e la cooperazione, lavoro, formazione e bilancio. (foto formiche.net)

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi