• News
  • Luogotenente D’Amico ucciso dal Covid, il cordoglio dell’Arma e del sottosegretario Pucciarelli

    L’Arma dei Carabinieri piange un altro dei suoi figli che il Covid si è portato via: il Luogotenente C.S. Arturo D’Amico, comandante della stazione di Campomarino (CB). «Con profondo cordoglio ci stringiamo alla moglie e ai giovani figli di Arturo, certi che il suo insegnamento resterà vivo nei cuori di colleghi e amici» commentano dall’Arma.

    «La notizia della scomparsa del Luogotenente Carica Speciale Arturo D’Amico, dal 2008 Comandante della Stazione CC di Campomarino (CB), ci addolora profondamente. Esprimo ai familiari del Luogotenente il mio profondo sentimento di vicinanza e di cordoglio». Lo dichiara il Sottosegretario alla Difesa, Stefania Pucciarelli, in merito alla scomparsa del Sottufficiale dei Carabinieri avvenuta a causa delle complicanze di una polmonite da coronavirus.

    «Al comandante generale Luzi e a tutta l’Arma dei Carabinieri, rinnovo la stima e la vicinanza di tutti gli italiani per la preziosa e quotidiana opera di contrasto alla diffusione del COVID -19. Un contributo fondamentale che tutti gli uomini e le donne dell’Arma mettono in campo con elevata professionalità e spirito di servizio, a favore dei cittadini».

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi