• In evidenza
  • Riapertura parziale del viadotto Sente, Ricci a caccia di un parere tecnico

    Questa mattina, nella sede della Provincia di Isernia, è stata firmata la convenzione tra l’Ente e ANAS per la cessione dei lavori relativi alla riapertura del Viadotto Sente-Longo. Tra i presenti, anche l’ingegner Castiglioni e l’ingegner Petruzzelli.

    Il sindaco Saio e il presidente Ricci


    La cessione prevede la realizzazione ad opera di Anas di un progetto definitivo ed esecutivo fissato ad un cronoprogramma di 10 mesi massimi. Dato il parere tecnico del Provveditorato per le Opere Pubbliche, i lavori sul Viadotto dovranno interessare l’intera struttura e non solo quindi il pilone in dissesto.
    L’ammontare di costi dei lavori è stimato alla cifra di 24 milioni di euro. Quindi sarà necessario, nel tempo in cui Anas stilerà il progetto, reperire tali fondi.


    Il Presidente della Provincia di Isernia, Alfredo Ricci ha ribadito l’impegno che la Provincia profonderà a riguardo: «La firma rappresenta un passo avanti importante in tema di viabilità. Ci siamo adoperati fortemente affinché il cronoprogramma di progettazione fosse stabilito in un termine di 10 mesi. Il mio è un appello a tutte le forze politiche in campo affinché si lavori costantemente per ricercare i canali necessari al reperimento degli stimati 24 milioni da utilizzare per finanziare i lavori. La Provincia continuerà nel frattempo a lavorare affinché il tratto di strada alternativo al Viadotto Sente-Longo, ovvero il tratto che congiunge la zona di Secolare a Castiglione Messer Marino, sia reso ancora più fruibile in attesa del completamento dei nuovi lavori. Inoltre, sarà mia premura ottenere un parere tecnico per quanto riguarda una parziale riapertura del Viadotto, in caso se ne presentino le condizioni, in modo da garantire un servizio minimo a tutti i cittadini interessati da tale problema».

    Il sindaco di Agnone, Daniele Saia, presente questa mattina in Provincia, ha così commentato l’evento: «Siamo molto soddisfatti della firma della convenzione avvenuta in Provincia di Isernia. Ringrazio tutti gli attori politici e non che si sono adoperati per la questione e in particolar modo il Presidente delle Provincia Alfredo Ricci, il Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Salvatore Margiotta, la capogruppo in Consiglio Regionale del Partito Democratico Micaela Fanelli, il Capogruppo in Consiglio Regionale del M5S Andrea Greco e gli altri esponenti parlamentari del M5S. La riapertura del Viadotto Sente-Longo è fondamentale per ridare respiro alla vita economica di aree come l’Alto Molise e Alto Vastese che da sempre, collaborando, rappresentano una la linfa dell’altra.

    Nel corso dell’incontro si è parlato anche di ristatalizzazione del tratto ex Istonia che, in caso avvenisse, potrebbe dare una mano fondamentale per accelerare i tempi per il reperimento dei fondi necessari. Continueremo a lavorare e a monitorare tutti i finanziamenti disponibili, anche in previsione dell’arrivo del Recovery Plan, affinché i lavori possano essere svolti nel modo più rapido possibile».

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi