• In evidenza
  • Sevel: nuovo fermo produttivo e a 300 lavoratori non sarà rinnovato contratto

    Nuovo stop produttivo alla Sevel di Atessa che si ferma fino a martedì 21 settembre, quando il lavoro ripartirà al turno delle 5.45. Il prolungamento del blocco produttivo è stato reso noto dalla Rsa della Uilm a seguito della comunicazione dell’azienda. La notizia è rilanciata dall’Ansa.

    La mancanza di componenti elettronici provenienti dall’Asia ha già causato numerosi fermi nello stabilimento più grande d’Europa che produce i furgoni Ducato. In conseguenza la Sevel ha annunciato la riduzione dei turni di lavoro da 18 a 15, con provvedimento che scatta lunedì 27 settembre.

    Anche alla Manutenzione i turni diminuiscono scendendo da 20 a 18. La nuova programmazione di lavoro porterà oltre 600 trasfertisti del gruppo Stellantis a tornare negli stabilimenti di appartenenza, mentre per 300 lavoratori somministrati e di staff-leasing non avranno il rinnovo di contratto.
       

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi