• In evidenza
  • Alla guida completamente ubriaco, trentenne di Castiglione dice addio alla patente e all’automobile

    Nonostante il personale risicato, la stazione Carabinieri di Castiglione Messer Marino riesce ad assicurare una copertura ed un controllo capillare del territorio, anche in funzione preventiva di incidenti stradali dovuti all’abuso di sostanze psicotrope.

    Nel corso della notte, intorno alle ore tre, la pattuglia di servizio, al comando del luogotenente Ivan Sammarone, ha intercettato un’autovettura in circolazione lungo le strade del paese. Dall’andatura del veicolo i militari hanno intuito che l’uomo alla guida, un trentenne del posto, era in stato di forte alterazione psichica. Intimato l’alt, è scattato il controllo e l’inevitabile accertamento alcolemico. All’esito dello stesso è emerso che il giovane era alla guida con un tasso alcolico molto superiore al valore massimo consentito dalla normativa in materia.

    Guidare in quelle condizioni significa mettere a repentaglio la propria e l’altrui incolumità. Inevitabili i provvedimenti del caso adottati dal personale operante: ritiro della patente, sequestro dei veicolo e denuncia all’autorità giudiziaria per guida sotto l’effetto di alcool. L’operazione conferma quanto assicurato nei giorni scorsi dal comando compagnia di Atessa, da cui dipende la stazione di Castiglione e cioè che il presidio montano sarà messo in grado di essere pienamente operativo grazie all’apporto di personale distaccato da altre stazioni limitrofe, in attesa dei promessi rinforzi effettivi.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi