• In evidenza
  • Arriva la neve, Comune acquista attrezzature per lo sgombero con i soldi delle multe

    Maltempo: in arrivo le precipitazioni nevose e il Comune di Agnone corre ai ripari con l’acquisto di attrezzature per garantire lo sgombero e lo spargimento sale sulle principali arterie urbane. Nelle settimane scorse l’amministrazione, infatti, si è dotata di una turbina-fresa da installare sul bobcat comunale che assicurerà la pulizia dei marciapiedi e delle viuzze del centro storico. Inoltre acquistato un vomero e uno spargisale che saranno montati sul trattore sempre di proprietà del Comune. La spesa si aggira intorno alle 15mila euro, ricavato dei parcometri e delle multe comminate dalla Polizia locale agli automobilisti indisciplinati. Introiti pari al 50% con la restante quota che andrà a finanziare la sicurezza viaria dell’abitato.

    A fare l’annuncio il consigliere di maggioranza con deleghe alla Protezione civile, Trasporti e Polizia locale, Mario Petrecca. “L’acquisto delle nuove attrezzature verrà utilizzato dal personale interno al Comune – dichiara Petrecca -. L’obiettivo è quello di assicurare lo sgombero neve nel centro storico, sui marciapiedi cittadini e, in caso di emergenza, davanti gli spazi antistanti l’ospedale Caracciolo, le caserme dei Carabinieri, Polizia Stradale e Vigili del fuoco. Il tutto naturalmente ci consentirà di non ricorrere, con un aggravio di spesa, agli uomini della Provincia di Isernia, o alle ditte private che hanno risposto all’avviso del Piano neve 2022-2023 che avranno altri compiti da assolvere”.

    E proprio in merito al Piano neve, nelle ultime ore, la giunta Saia ha pubblicato nel dettaglio i nomi delle undici ditte e i percorsi che svolgeranno in caso di precipitazioni nevose annunciate per il fine settimana. Il tutto consultabile sul sito istituzionale del Comune. Per il Piano neve, gli amministratori di Palazzo San Francesco hanno previsto risorse pari a circa 80mila euro di cui 30 mila  non utilizzati nella passata stagione. Infine, ma non da ultimo, va ricordato come il Comune altomolisano gestisce 270 chilometri di strade interpoderali, come dire da Agnone ad Ancona.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi