• Sport
  • Duecento atleti, otto squadre: la tappa nazionale di Beach Rugby in Abruzzo

    Duecento atleti da tutta Italia, otto squadre in gara, due gironi di gara ed un’intera giornata di spettacolare rugby sulla spiaggia, con atleti che arriveranno non solo dall’Abruzzo, ma anche da Lazio, Marche, Puglia e Lombardia. Questi i numeri della tappa nazionale di Beach Rugby di Pescara. In piena attività la macchina organizzativa dell’evento, che si svolgerà il prossimo 18 giugno allo stabilimento balneare “La Capannina”.

    Il campo da gioco sarà allestito proprio all’interno dell’area del lido, nelle adiacenze dell’area della Madonnina e del Ponte del Mare. Non mancheranno gli stand di tutte le società sportive partecipanti, momenti di divertimento e il tradizionale “terzo tempo”.

    Il torneo è organizzato dalla Società Sportiva Pescara Rugby ASD, in collaborazione con la Fir (Federazione Italiana Rugby) Abruzzo, che si è subito attivata con grande entusiasmo, e con il patrocinio del Comune di Pescara, che ha accolto in modo estremamente positivo il primo importante evento rugbistico della città.

    «Per noi – afferma il vicepresidente del Comitato Regionale Abruzzo della Fir, Giuseppe Luciani – è un onore ospitare questo spettacolare evento e consegnare alla città di Pescara un’altra manifestazione sportiva di rilevanza nazionale. Ci aspettiamo una grande risposta dai nostri concittadini, sia per quanto riguarda la partecipazione sia per quanto riguarda il tifo, visto che il beach rugby è una disciplina davvero coinvolgente e straordinaria da seguire».

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi