• News
  • Evade dai domiciliari per vedere la fidanzata, abruzzese torna in carcere

    Doppio arresto nella medesima giornata per un giovane 33enne ai domiciliari. Il ragazzo, sottoposto al regime della detenzione domiciliare per alcune condanne pregresse, la scorsa notte si è allontanato da casa per incontrarsi in macchina con la sua fidanzata ma i Carabinieri della Compagnia di Lanciano, coordinati dal Maggiore Vincenzo ORLANDO, impegnati in un mirato servizio di controllo del territorio, avendone riscontrato l’assenza presso il domicilio, si sono messi sulle sue tracce fino ad individuarlo mentre si trovava in macchina con la propria fidanzata. Immediatamente bloccato, il ragazzo è stato nell’immediatezza sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di gr. 1,5 di cocaina che teneva nella tasca dei pantaloni e successivamente è stato quindi condotto in caserma dove è stato dichiarato in arresto per il reato di evasione.

    La stessa mattina dell’arresto si è tenuta l’udienza di convalida presso il Tribunale di Lanciano all’esito della quale A.B. è stato risottoposto alla detenzione domiciliare come disposto dal giudice. La stessa sera, però, gli stessi Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia frentana lo hanno nuovamente prelevato presso la propria abitazione e condotto presso la Casa circondariale di Vasto, essendo intervenuto un provvedimento del Magistrato di Sorveglianza dell’Aquila che ha disposto l’aggravamento della misura restrittiva a causa del mancato rispetto delle prescrizioni imposte e connesse al regime della detenzione domiciliare.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi