• In evidenza
  • Filiera del cinghiale, il Gal Alto Molise presenta nuovi bandi a Pietrabbondante

    Sarà presentato oggi a Pietrabbondante il bando a sostegno di interventi per avviare la filiera della carne di cinghiale e per la riduzione dei danni da fauna selvatica (Azione 19.2.4). L’appuntamento è al centro polivalente “Toronto” sito in Largo Toronto a partire dalle ore 17:00.

    Nell’ambito delle azioni previste dal Piano di Sviluppo Locale del GAL Alto Molise particolare attenzione viene rivolta alla salvaguardia dei percorsi di qualità nella produzione agricola ed agroalimentare nonché alla
    protezione e alla valorizzazione delle risorse paesaggistiche e naturali dell’area: da tale prospettiva nasce l’esigenza di attivare azioni mitigative alla presenza e ai danni generati da fauna selvatica adottando interventi specifici nella prospettiva di ridurre l’impatto a breve medio termine di tale problematica.

    “Il GAL Alto Molise – spiegano i responsabili – ha risposto prontamente a tale esigenza con la pubblicazione del 1° settembre scorso del bando a sostegno di interventi per avviare la filiera della carne di cinghiale e per la riduzione dei danni da fauna selvatica – Azione 19.2.4. Tale opportunità sarà presentata al territorio. L’evento di lancio del bando è rivolto in prima istanza a imprenditori agricoli, imprese operanti nella lavorazione delle carni; Comuni, comunità di animazione e/o tutela del territorio (associazioni pubblicoprivate, consorzi), nonché agli stakeholders del territorio dell’alto Molise che vogliono acquisire maggiori informazioni tecnico amministrative per la presentazione degli interventi”.

    Il programma dell’evento prevede i saluti di Antonio Di Pasquo, sindaco di Pietrabbondante e Serena Di Nucci, presidente del GAL Alto Molise. Ad illustrare il bando Mario Di Lorenzo, direttore del GAL Alto Molise.
    Gli interventi programmati saranno discussi con le Associazioni di categoria agricole e dell’Ambito Territoriale di Caccia n. 3 Isernia. Seguirà il dibattito e le conclusioni che vedranno protagonisti Nicola D’Alterio, direttore Generale dell’Istituto Zooprofilattico “G. Caporale” Abruzzo- Molise, Andrea Di Lucente, presidente della prima Commissione consiliare della Regione Molise e Nicola Cavaliere, assessore regionale alle Politiche Agricole.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi