• News
  • Furto e possesso ingiustificato di armi, marocchino irregolare in manette

    La Squadra Volante della Questura di Pescara, impegnata nell’ordinario servizio di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati, ha notato un uomo che camminava a piedi, sulla Riviera, in direzione Montesilvano.


    Gli agenti lo hanno identificato A.A., 40enne, di nazionalità marocchina, irregolare sul territorio e senza fissa dimora, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio (furti aggravati, furti di biciclette, danneggiamento, possesso ingiustificato di armi, possesso ingiustificato di arnesi da scasso e grimaldelli) nonché per rissa, minacce, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale, tutti commessi a Pescara negli ultimi 4 anni.
    Dagli accertamenti svolti attraverso la banca dati in uso alle forze di polizia, è emerso che l’uomo era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Pescara, dovendo espiare la pena definitiva della reclusione di anni 2, mesi 11 e giorni 14: pertanto, è stato arrestato e condotto in carcere.

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi