• In evidenza
  • I “signori del vento” regalano l’elisuperficie a Castiglione Messer Marino

    «Ho il piacere di annunciare che la pubblicazione del bando di sponsorizzazione per la realizzazione dell’elisuperficie nel nostro Comune ha ottenuto l’accoglimento positivo di una ditta, la quale ha offerto un contributo pari al cento per cento del costo totale dell’opera».

    Felice Magnacca, sindaco di Castiglione Messer Marino, annuncia ai suoi concittadini che la ditta Edison, quella che gestisce il parco eolico sui monti circostanti di tutto l’Alto Vastese, finanzierà una avio-superficie attrezzata per l’atterraggio di elicotteri di emergenza. Una sorta di “ristoro“, spesso previsto dai contratti stipulati, che i signori del vento offriranno a Castiglione Messer Marino, in cambio della devastazione perpetua delle montagne.

    «E’ un’ottima notizia per l’intera comunità castiglionese, – aggiunge il primo cittadino – in quanto il Comune potrà così realizzare l’opera a costo zero per i cittadini e al tempo stesso la collettività vedrà realizzata l’elisuperficie di emergenza 118, importante per la tutela e la salvaguardia della salute. Il progetto, per il quale io e la mia amministrazione abbiamo investito tante energie negli ultimi due anni, vede l’avvio dell’iter procedurale. Voglio ringraziare la ditta del gruppo Edison, presente sul territorio da più di 20 anni con i propri impianti eolici, che con il lodevole ed apprezzato gesto di sponsorizzazione, ha mostrato una invidiabile sensibilità e riconoscenza per la nostra comunità».

    «Un ringraziamento a tutti i managers del gruppo Edison, – chiude Magnacca – i quali hanno preso a cuore l’opera da realizzare, nonché a tutti i professionisti coinvolti direttamente ed indirettamente, che hanno dato il loro apporto per il raggiungimento del risultato. Nei prossimi giorni gli uffici comunali competenti avvieranno l’iter procedurale nelle forme previste di legge, per veder realizzata nel più breve tempo possibile l’elisuperficie del Comune di Castiglione Messer Marino».

    Sostieni la stampa libera, anche con 1 euro.

    Rispondi